cosa mettere nello Zaino per il Trekking

Cosa mettere nello zaino per il trekking? Bella domanda. Sono molte le cose da inserire al suo interno, ma se non segui un ordine logico, rischi di lasciare fuori quello che serve veramente. Ho realizzato questa guida passo passo, cosi non sbagli. Inoltre trovi una lista dei migliori zaini da trekking del 2021.

cosa mettere nello zaino per il trekking secondo le recensioni clienti.

Confezionato in modo efficiente, uno zaino per il trekking, ma non solo, può inghiottire una straordinaria gamma di attrezzi. Ma cosa va dove? Non esiste un modo giusto per fare lo zaino. Disponi tutta la tua attrezzatura a casa e prova diverse routine di caricamento fino a quando non trovi quello che funziona meglio. Usa una lista di controllo per backpacking per assicurarti di avere tutto e prendere appunti sulla tua lista su ciò che ha funzionato bene (o male) dopo ogni escursione.

Questo articolo offre suggerimenti su cosa mettere nello zaino per il trekking e spiega il modo corretto di sollevare il pacco quando è pieno. Uno zaino ben caricato sarà equilibrato quando si riposa sui fianchi e non si sposta o ondeggia mentre si cammina con esso.

Il carico può essere suddiviso in tre zone, oltre allo stoccaggio periferico:

  • Zona inferiore: buona per attrezzi ingombranti e oggetti non necessari fino al campo.
  • Zona centrale: buona per i tuoi oggetti più densi e pesanti.
  • Parte superiore: ottima per gli oggetti più voluminosi di cui potresti aver bisogno sul sentiero.
  • Tasche per accessori: ideali per gli oggetti essenziali di cui hai bisogno urgentemente o spesso.
  • Passanti e punti di ancoraggio: ideali per oggetti di grandi dimensioni o troppo lunghi.

Devi costruire colonne: riempi gli angoli e le fessure fino a quando non hai un carico solido e stabile e assicurati che il peso sia equamente bilanciato su ciascun lato. Stringere le cinghie di compressione per semplificare il carico e impedire che si sposti durante l’escursione.

Cosa mettere nello zaino per il trekking: articoli nella parte bassa

Gli oggetti voluminosi che non ti serviranno per primi includono:

Imballare questo tipo di attrezzatura morbida nella parte inferiore crea anche una sorta di sistema interno di assorbimento degli urti per la schiena e lo zaino da trekking.

Cosa mettere nello zaino per il trekking: Gli articoli nella zona centrale

Equipaggiamento pesante e denso a cui non avrai bisogno di accedere durante la tua escursione include:

L’imballaggio di oggetti pesanti, in questa zona, aiuta a creare un baricentro stabile e dirige il carico verso il basso piuttosto che all’indietro. Posizionato troppo in basso, un ingranaggio pesante provoca l’abbassamento; posizionato troppo in alto, fa alza il baricentro e non va bene.

Trasportare accendi fuoco liquido?

Assicurati che il tappo del serbatoio del carburante sia stretto. Imballa la bottiglia in posizione verticale e posizionarla sotto (separata da) il cibo in caso di fuoriuscita.

Considera di avvolgere oggetti morbidi attorno ad oggetti voluminosi per evitare spostamenti. Usa questi oggetti morbidi per riempire gli spazi vuoti e creare un cuscinetto tra oggetti voluminosi e un serbatoio d’acqua:

Suggerimento: provare a far scivolare un serbatoio pieno in un pacchetto completo non sarà facile. Anche se ha un compartimento separato, è meglio riempire il serbatoio e metterlo per primo nel tuo zaino per il trekking.

Articoli nella zona superiore dello zaino da trekking

Gli elementi essenziali per percorsi ingombranti sono questi:

Ad alcune persone piace anche sistemare la tenda in cima, per un rapido accesso se il tempo cattivo arriva prima ci si accampi.

E nelle Tasche accessorie?

Le confezioni si differenziano per ciò che forniscono: tasche sul top, tasche frontali, tasche laterali e tasche a cintura. Alcune tasche hanno anche molte tasche più piccole all’interno. Tutte queste opzioni ti aiutano a organizzare elementi essenziali più piccoli:

Passanti e ganci

Alcuni degli attrezzi più comuni da allacciare all’esterno dello zaino per il trekking includono:

Molti pacchi dispongono di appositi passanti, elementi di fissaggio o altre soluzioni di conservazione per alcuni di questi attrezzi. Le catene a margherita, le patch per le ciglia e le cinghie di compressione possono anche essere utilizzate per combattere gli attrezzi che semplicemente non possono essere trasportati in nessun altro posto.

Tuttavia, poiché questa attrezzatura può impigliarsi sui rami o raschiare contro le rocce, dovresti ridurre al minimo il numero di oggetti che porti all’esterno del tuo zaino.

Cosa mettere nello zaino per il trekking: Come sollevare lo zaino

Un errore comune fatto dai principianti è quello di sollevare lo zaino da trekking da una tracolla. Questo danno non solo può consumare prematuramente l’imbracatura della spalla, ma rende anche difficile controllare il carico mentre provi a trovare il baricentro sulla schiena.

Invece, segui questi passaggi e sarai in grado di sollevare senza problemi anche uno zaino per il trekking pesantemente caricato da terra alla schiena:

  • Allenta leggermente tutte le cinghie per agevolare lo scivolamento dello zaino.
  • Inclina il tuo zaino in posizione verticale a terra.
  • Stai accanto al fondo posteriore; gambe divaricate ginocchia piegate.
  • Prendi il loop (il loop di tessitura nella parte superiore del pannello posteriore sul tuo zaino).
  • Sollevare e far scorrere lo zaino fino alla coscia e lasciarlo riposare; tieni la mano sul passante per il controllo.
  • Fai scivolare l’altro braccio e la spalla attraverso una tracolla fino a quando la spalla non viene inserita nell’imbottitura.
  • Inclinati in avanti e fai oscillare lo zaino sulla schiena. Ora fai scivolare la mano che teneva l’anello di traino attraverso l’altra tracolla.
  • Allaccia le cinture e apporta le tue solite regolazioni.

Cosa mettere nello zaino per il trekking, potrebbe diventare un divertente passatempo prima di partire per l’avventura. Pratica l’arte di sollevare uno zaino per il trekking a casa. Se riesci a togliere facilmente (e ripetere) il tuo zaino ad ogni sosta, puoi allungare i muscoli affaticati e finire l’escursione con più energia alla fine della giornata.
Se hai domande su come impacchettare o su come funzionano alcune funzionalità del tuo pacchetto, parla con un esperto.

Conclusioni …

Saper posizionare tutto l’equipaggiamento all’interno del tuo zaino per il campeggio e nella giusta maniera, come hai visto non è poi così tanto difficile. Se segui la guida nel modo corretto scoprirai che cosa mettere nello zaino per il trekking è un gioco da ragazzi. Ma attenzione: controlla più volte tutto e ripeti ancora. Vedrai che il fatto di ripetere le operazioni di carico non faranno altro che farti memorizzare i passaggi più velocemente.

Qui sotto hai una lista dei migliori zaini da trekking, ordinati in base alle recensioni che le centinaia di clienti lasciano ogni giorno.

Altri prodotti consigliati:

articolo precedenteOlio di Ricino per la Barba, ne cura la crescita? Questo è quanto
articolo successivoMigliore Borsa che diventa Zaino: dalla spalla alle spalle