Wallbox domestica: Come scegliere il miglior caricatore EV domestico

Wallbox domestica: Come scegliere il miglior caricatore EV domestico

Se stai acquistando un’auto elettrica o ibrida plug-in, ti consiglio un wallbox o caricabatterie EV domestico per ricaricare la batteria comodamente a casa tua.

Guida acquisto miglior caricatore Wallbox domestico a Ottobre 2021

Prima di acquistare il tuo primo ibrido elettrico o plug-in (PHEV), dovrai pensare a dove e come lo ricaricherai. Ovviamente, le auto elettriche devono essere ricaricate frequentemente, ma anche i PHEV per sfruttare al meglio le batterie di bordo e fornirti l’autonomia di guida elettrica più lunga.

Per chi ha un vialetto, un garage o qualsiasi altra forma di parcheggio fuori strada, la soluzione più ovvia è ricaricare a casa, cosa che attualmente la maggior parte dei proprietari è in grado di fare con un wallbox o caricabatterie da casa. E mentre la rete di ricarica pubblica in Italia sta crescendo a un ritmo rapido e il governo italiano continua a fornire ulteriori finanziamenti per questi punti pubblici, gli esperti ritengono che la maggior parte degli “eventi di ricarica” ​​si svolgeranno in futuro presso le proprie case.

Allora, come si ricarica un’auto elettrica?

Ecco che, l’installazione di un caricatore wallbox a casa ti aiuterà a ricaricare molto più rapidamente, rendendo l’utilizzo di un’auto elettrica notevolmente più fruibile.

Se hai già le idee chiare su quale acquistare puoi dare un’occhiata ai top 5 nella tabella di comparazione in alto. Se vuoi avere più informazioni, continua a leggere per una delucidazione approfondita dei diversi tipi di caricabatterie wallbox, dettagli sulla sovvenzione del governo per l’acquisto di uno, oltre alla guida ai migliori caricabatterie domestici (da non confondere con i classici caricabatterie per device) sul mercato in questo momento.

Consiglio dell'esperto: Una normale presa schuko assorbirà una carica massima di 3 kW, che è troppo lenta per caricare completamente la maggior parte delle auto elettriche in un tempo utile, anche se lasciata durante la notte.

Cos’è un caricatore wallbox domestico?

Un caricatore wallbox domestico è un’unità che viene installata nel tuo garage o fuori casa, a seconda di quale sia più vicino a dove parcheggi la tua auto. Questo è collegato alla rete elettrica di casa tua; la maggior parte di questi dispositivi caricherà la tua auto a una velocità superiore a quella ottenibile utilizzando una normale spina della corrente. Ci sono molti altri vantaggi: non è necessario collegare una prolunga da casa, il che potrebbe non essere sicuro; le wallbox sono resistenti alle intemperie, quindi possono essere utilizzate in tutte le condizioni; alcune unità sono anche “intelligenti” e possono essere controllate da remoto con un’app sul telefono.

Diversi tipi di caricatori wallbox domestici

Esistono dozzine di aziende diverse che offrono caricatori wallbox domestici. I fattori che dovrai considerare sono:

  • il prezzo
  • la facilità di installazione
  • la velocità di ricarica
  • il tipo di connettore e cavo
  • la compatibilità con la tua casa
  • l’aspetto della wallbox.

Nel 2014, la Commissione Europea ha stabilito che tutti i punti di ricarica pubblici dovrebbero essere compatibili con il connettore di Tipo 2. Questo è il motivo per cui le nuove auto elettriche e i PHEV sono spesso dotati di spine e cavi di tipo 2 e perché la maggior parte dei caricatori wallbox domestici sono destinati anche ai veicoli con cavi di tipo 2.

Scegli quindi se desideri una wallbox collegata o libera.

Un punto collegato significa che la Wallbox viene fornita con il cavo di ricarica collegato, che si collega direttamente alla tua auto. Mentre alcuni sostengono che questo non è a prova di futuro come una wallbox con presa, c’è sempre la possibilità di acquistare un adattatore in un secondo momento. Una wallbox non collegata viene fornita con una spina standard, nella quale è necessario inserire il proprio cavo. Questi sono spesso forniti con l’auto, ma in caso contrario, possono essere acquistati da fornitori come Amazon per circa 199 €. Il vantaggio è che se cambi auto o arriva una nuova tecnologia di ricarica, l’unica cosa che devi cambiare è il cavo.

Velocità di ricarica

I caricatori domestici più elementari in genere partono da 3 a 3,7 kW, con le unità più avanzate che erogano 7 kW e le unità più costose che raggiungono fino a 22 kW. Naturalmente, il prezzo dei caricabatterie aumenta man mano che ti muovi tra le fasce di potenza. Una wallbox da 3,7 kW caricherà completamente la batteria da 40 kWh in circa 13 ore, mentre un sistema da 7 kW lo farà in meno di sei ore. Un caricabatterie da 22kW impiegherebbe meno di due ore.

Offerta
Caricatore Wallbox Pulsar Plus con una potenza di carica fino a 22 kW, connettore tipo 2 con cavo di 5 metri....
  • PRATICO, COMPATTO E INTELLIGENTE: Il Wallbox Pulsar è un sistema di ricarica pratico e intelligente per veicoli elettrici e...
  • POTENTE, REGOLABILE E SICURO: Potenza massima di 22 kW (trifase), Corrente massima: 32A; Corrente regolabile da 6A a 32A;...
  • ECONOMIA E FACILE DA USARE: l'opzione rapporto qualità-prezzo più competitiva sul mercato. Attraverso l'App myWallbox, puoi...
  • COMPATIBILITÀ E FACILITÀ DI INSTALLAZIONE: Sia che tu viva in una casa unifamiliare con garage privato o in un appartamento...
  • POWER BOOST: OTTIMIZZA LA POTENZA DISPONIBILE: Con Power Boost puoi ottimizzare e ridurre i tempi di caricamento. Con la...

Pensa al chilometraggio giornaliero e alle esigenze di guida.

Se guidi solo una quantità limitata ogni giorno, riportando l’auto con una buona quantità di batteria rimanente, forse hai solo bisogno di un caricabatterie da 3,6 kW per ricaricare lentamente il veicolo durante la notte. Se guidi molto, spesso arrivi a casa con poca carica residua e hai bisogno di usare la tua auto regolarmente durante la settimana e nei fine settimana, un caricabatterie più veloce potrebbe essere un’opzione migliore.

Vale la pena notare che la velocità massima di ricarica che la tua casa può fornire dipende dal tipo di fornitura di elettricità che riceve: la maggior parte delle famiglie inItalia ha quella che è conosciuta come una rete ‘monofase’, mentre gli edifici più grandi e le fabbriche tendono ad avere ‘tre collegamenti di fase. Rivolgiti a un elettricista certificato per consigliarti su cosa aspettarti dalla tua casa, nel caso in cui finisci per acquistare una wallbox ad alta potenza che ti rendi conto di non poter sfruttare al meglio.

Quanto tempo ci vuole per installare una wallbox?

La maggior parte dei fornitori di punti di ricarica fornirà e installerà la wallbox domestica entro una settimana. Molti fornitori includono il costo di installazione nel prezzo di acquisto, con l’installazione eseguita da un tecnico qualificato. Tuttavia, non è sempre così. Alcune circostanze speciali possono significare che ti verrà addebitato un supplemento per l’installazione, ma questo è improbabile. Un’azienda afferma che il 90% dei clienti fa installare gratuitamente la wallbox domestica.

Come scegliere il miglior caricatore EV domestico

Tenendo conto di tutto quanto sopra, è il momento di decidere quale tipo di wallbox o caricatore da casa è più adatto alle tue esigenze. Vale la pena fare una cernita di modelli e prezzi e caratteristiche per assicurarti di ottenere il miglior affare.

Per iniziare, ecco alcuni dei migliori produttori di caricabatterie da casa nel settore.

  • Pod Point

Pod Point è in funzione da circa 10 anni e in quel periodo ha venduto decine di migliaia di punti di ricarica. Offre un caricatore da casa rotondo che misura 35 cm di diametro ed è profondo 15 cm, con tre diverse forme che forniscono 3,7, 7 e 22 kW di potenza.

Tutte le versioni del prodotto Pod Point possono connettersi al wi-fi, consentendo aggiornamenti software over-the-air e connettività per smartphone. I prezzi per il caricabatterie da 3,6 kW partono da meno di 350 € e, sebbene il costo di installazione sia incluso, i lavori più complessi potrebbero comportare un costo aggiuntivo.

  • BP Pulse

BP Pulse è probabilmente meglio conosciuta per la gestione della rete di ricarica pubblica con lo stesso nome, ma offre anche soluzioni per utenti privati. Come Pod Point, ha installato decine di migliaia di caricabatterie.

Il suo caricatore da casa non è l’aspetto più elegante, con un esterno bianco che misura 35 cm di diametro nel punto più largo. Alcune versioni sono dotate di una serratura all’esterno, il che significa che puoi usare l’unità solo se hai la chiave: questo eviterà l’improbabile scenario di qualcuno che parcheggia sul tuo vialetto e si aiuta con la tua elettricità.

  • EO Charging

EO Charging è stata fondata nel 2015 e da allora ha venduto più di 10.000 caricabatterie in oltre 30 paesi in tutto il mondo. Produce una manciata di caricabatterie in grado di fornire 3,6, 7, 11 e 22 kW di potenza, con opzioni per connessioni tethered e untethered.

Uno dei suoi prodotti, l’EO Mini, è affermato di essere “il caricabatterie veloce più piccolo sul mercato” (misura 17,5×12,5×9,5 cm), il che significa che sarà interessante per gli acquirenti che non desiderano un’unità di grandi dimensioni attirando l’attenzione sul loro vialetto.

  • Rolec EV

Rolec EV produce un’ampia gamma di caricatori domestici, ciascuno progettato per soddisfare i clienti con esigenze leggermente diverse. Ad esempio, il suo WallPod: dispositivo EV Ready contiene solo una presa standard, ma la società afferma che è facile passare a un caricabatterie rapido, rendendolo ideale per i subacquei che potrebbero non essere completamente a bordo con l’idea di passare all’elettrico ancora.

Per concludere l’elenco qui hai tutti i migliori produttori di wallbox oggi presenti in rete.

Wallbox o caricatore domestico: domande frequenti FAQ

D. Le auto elettriche possono ricaricarsi da sole?

R. I tipi di veicoli elettrici che sono in grado di ricaricarsi da soli sono chiamati ibridi a ricarica automatica (noti anche come ibridi leggeri) e ibridi plug-in. Qui, il veicolo ibrido utilizzerà la tecnologia di frenata rigenerativa per caricare un piccolo motore elettrico che supporterà il motore a benzina. Un veicolo elettrico ibrido plug-in (PHEV) può anche essere ricaricato utilizzando un punto di ricarica plug-in e fornisce un numero sufficiente di miglia puramente elettriche per viaggi brevi.

D. Quanto tempo ci vuole per ricaricare un’auto elettrica?

R. Dipende da come e dove si carica. Utilizzando un caricabatterie CC ad alta tensione in una stazione di ricarica pubblica, è possibile caricare la batteria dal 20% all’80% in 42 minuti. Utilizzando una wallbox con batteria installata a casa, sarai in grado di partire con una batteria completamente carica dopo circa 9,5 ore.

D. Quanto costa ricaricare un’auto elettrica?

R. Scoprirai che caricare un veicolo elettrico è molto più economico di un pieno di carburante e otterrai più chilometri a parità di spesa con un’auto elettrica. Se parliamo di numeri, mediamente, un’auto elettrica ti costerà circa 725 € per funzionare per un anno rispetto al costo annuale di 2275 € di un’auto a benzina. Si tratta di un risparmio medio annuale di 1550 €.

D. Ci sono abbastanza stazioni di ricarica per auto elettriche nelle vicinanze?

R. La rete di ricarica dei veicoli elettrici non è mai stata così estesa. Con sempre più stazioni di ricarica pubbliche che spuntano nei centri commerciali, parcheggi, uffici e stazioni autostradali, non c’è mai stato un momento migliore per ricaricare la tua auto.

Non è facile dire quanti punti di ricarica ci sono in questo momento in Italia, aumentano di giorno in giorno. Quello che può tornare utile è scaricare un’app per il tuo smartphone che ti indichi, in base al tuo percorso, tutte le possibili stazioni di ricarica. Così non ti perdi nemmeno un chilimetro!

Conclusioni …

L’elettrico è il futuro, anzi direi che già siamo nel futuro per quanto riguarda questo aspetto. Chiaramente, se la tua scelta è verso un’auto green, dovrai affrontare anche l’aspetto del wallbox a casa. È impensabile non poter ricaricare la propria auto durante la notte, sempre che tu l’abbia utilizzata durante la giornata lavorativa. I combustibili fossili hanno il tempo contato ormai.

Ci siamo diretti, per fortuna, verso questa strada che ci consentirà di abbattere l’inquinamento totale, si spera, entro qualche centinaio di anni. Come sempre accade fino quando le grandi aziende non hanno avuto in mano il business non se ne è fatto nulla, ma ora sembra tutto cambiato.

Le auto a benzina o gasolio hanno veramente finito di esistere e nel giro di qualche anno, saranno bandite dal mercato. Speriamo in un futuro migliore per noi e per tutti i nostri cari.

I prezzi e la disponibilità dei prodotti sono accurati alla data/ora indicata sotto e sono soggetti a modifica. Ultimo aggiornamento 2021-09-05

Altri prodotti considerati:

ATTENZIONE

Contenuto sponsorizzato: OpinioniProdotto.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri portali di e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in questa pagina, OpinioniProdotto.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce presenti. Ti informo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti sono aggiornati in tempo reale ma potrebbero subire variazioni non ancora indicizzate, ti invito quindi a verificate prezzi e disponibilità su Amazon e/o sugli altri e-commerce inseriti.