Piante invernali, giardino e casa: come prepararli per l'inverno

Inverno: Guida pratica preparazione piante invernali, giardino e casa

Man mano che le stagioni cambiano, allontanandosi dal caldo estivo al freddo invernale, ci sono alcune faccende che devi assolutamente fare per preparare le piante invernali, il giardino e la tua casa per la stagione fredda. Questi non sono progetti importanti: solo poche attività annuali rapide che ti aiuteranno a ridurre la bollette dell’energia elettrica e a ridurre la possibilità di spiacevoli sorprese. Segui questa guida pratica, che ho appena scritto e, ti renderai conto, da subito, che sono semplici azioni ma che ti permetteranno di evitare danni futuri.

Queste sono le operazioni principali:

Ispeziona l’esterno dalle piante invernali, giardino e casa

Ispeziona accuratamente l’esterno della tua casa. Prestare particolare attenzione a eventuali tegole allentate o mancanti sul tetto. Inoltre, esamina i rivestimenti, le finestre e le porte per eventuali danni. Rimuovi eventuali mucchi di legno, foglie o detriti che potrebbero essersi accumulati vicino alle piante invernali, alla casa o al garage: questo può aiutare a prevenire la putrefazione e scoraggiare alcune pericolose creature dal prenderci la fissa residenza.

Prepara e riponi le attrezzature portatili da esterno comprese le piante invernali

Tutto ciò che non utilizzerai durante l’inverno dovrebbe essere portato in casa e riposto nel migliore dei modi. Se non hai spazio o se spostare qualcosa è impossibile, per lo meno, dovrai prendere misure per proteggere gli oggetti esposti dagli elementi. Per le piante invernali potresti prendere delle serre da giardino, come queste, o delle protezioni adeguate al gelo, come queste.

Qualsiasi strumento o apparecchiatura che non verrà utilizzata per mesi di seguito deve essere preparato per la conservazione seguendo le istruzioni nel manuale dell’utente. Se hai del carburante che rimarrà seduto, assicurati di trattarlo con uno stabilizzatore di carburante in modo che non si deteriori e causi problemi alle tue costose attrezzature durante l’inverno.

LEGGI ANCHE
Cerchi una piscina fuori terra rettangolare? Ecco la migliore

Chiudi e Sigilla tutti i rubinetti esterni

Se la tua casa ha più di dieci anni, probabilmente non hai rubinetti resistenti al gelo che utilizzi per innaffiare le piante invernali ed estive. Per evitare che i tubi si congelino e scoppino, chiudili e scaricali tutti. Non dimenticare di chiudere anche la piscina e l’impianto di irrigazione. E mentre stai pensando all’acqua, ora sarebbe un buon momento per isolare i tubi che rimangono esterni o nella soffitta. Il modo più semplice per farlo è far scivolare un tubo di schiuma pre-tagliato (come questi) attorno a tutti quelli a rischio.

Riparazione di tubi congelati

Se un tubo della tua casa si congela, la prima cosa che devi fare è chiudere il rubinetto di arresto interno (spesso indicato come rubinetto), che spesso si trova sotto il lavello della cucina. L’attivazione dei rubinetti freddi nelle vicinanze mantenendo il rubinetto di arresto aperto aiuta ad alleviare la pressione. Successivamente dovrai scongelare lentamente il tubo congelato usando asciugamani imbevuti di acqua calda, borse dell’acqua o un asciugacapelli a potenza bassa.

Non applicare mai calore diretto in quanto potrebbe danneggiare il tubo. In caso di rottura dello stesso, interrompere immediatamente l’alimentazione di rete per impedire la fuoriuscita di altra acqua attraverso la rottura e chiama il tuo idraulico di fiducia.

I danni alla tua casa causati da tubi scoppiati dovrebbero essere coperti dalla tua assicurazione sulla casa. Sempre che tu ne possieda una. Se non l’hai mai fatta, forse è ora che tu ci pensi.

Prepara tutta l’attrezzatura per spalare via la neve

Non aspettare la prima nevicata copiosa, sarà tardi e dovrai fare le cose di corsa. Dai al tuo spazzaneve (se ne hai uno come questo) una messa a punto e fai una corsa di prova prima di doverlo effettivamente usare. Se hai bisogno di un aggiornamento, estrai il manuale del produttore e leggilo attentamente. Rileggere il manuale delle istruzioni è una buona pratica annuale perché rafforza anche la comprensione di tutte le linee guida sulla sicurezza.

LEGGI ANCHE
Turbina spazzaneve elettrica, benzina, cingolata, a ruote? Tu quale sceglieresti come migliore?

Mantieni libere e pulite tutte le grondaie e le piante invernali

Quando le tue grondaie sono ostruite dalle foglie o dai detriti, smettono di funzionare. La pioggia dovrà trovare percorsi alternativi fuori dal tuo tetto e questi percorsi alternativi possono causare danni ai muri e alle fondamenta.

I detriti possono anche invitare parassiti e creare peso aggiuntivo che alla fine potrebbe far crollare le grondaie. Invece di rischiare tutto questo, prendi una scala e una paletta per grondaie (come queste) e pulisci le (dopo che le foglie hanno smesso di cadere, ovviamente).

Mantieni le tue piante invernali potate e libere da rami secchi

Non solo le tempeste invernali possono produrre forti venti, ma la neve bagnata è pesante. Se ci sono rami secchi sulle piante invernali vicino a casa tua, questi, possono staccarsi durante una tempesta e causare danni alla proprietà. Anche se sono sani, qualsiasi ramo che si estende vicino al tuo tetto fornirà un percorso di accesso facile e veloce per tutte le creature che stanno cercando di rifugiarsi nella tua soffitta durante i mesi più freddi.

I troncarami (come questi) possono essere efficaci quando si potano quelli vivi, ma una sega elettrica può produrre risultati migliori se i rami sono morti.

Prepara la scorta di legna in anticipo

Non aspettare la prima notte che scende sotto lo zero per fare scorta di legna da ardere. Cerca legno stagionato (secco) che non sia stato trattato, macchiato, dipinto o prodotto in alcun modo, poiché questi tipi di legno possono rilasciare gas tossici quando vengono bruciati. Inoltre, lasciano scorie all’interno della canna fumaria e, quindi, ti obbligano ad una manutenzione più frequente, senza contare il fatto della pericolosità. Il legno più duro e più denso, come la quercia o l’acero, è il migliore per un caminetto da interni.

LEGGI ANCHE
Migliore Brandina pieghevole: recensioni prezzi e guida acquisto
Prodotto Consigliato:
PLANTI’ Piante vere da esterno | GELSOMINO Rincospermun | Piante da giardino Gelsomino rampicante, piante da esterno vere e piante rampicanti da esterno diametro vaso 17 cm altezza 130 cm
  • PIANTA VERA CON SISTEMA PLANTI': concimata per sei mesi, pacciamata dal trapianto per una minima manutenzione. Le piante sono curate e nutrite già da piccole grazie ai trattamenti che prestiamo nelle nostre nursery. Sin dall'impianto il vaso viene ricoperto dallo strato di pacciamatura, evitando che i semi delle infestanti entrino nella terra. La tua pianta sarà bella protetta per 6 mesi, senza bisogno di manutenzione
  • GELSOMINO PIANTA Per quanto riguarda l'esposizione è una specie da pieno sole ma si adatta bene anche alla mezz'ombra, che ne riduce però la fioritura e la velocità di sviluppo.
  • PIANTE GIARDINO ESTERNO Gelsomino per muri e recinzioni, Pergola, Balconi, terrazze e patio;
  • IMBALLAGGIO SICURO & SOLIDO per garantire la ideale conservazione dei prodotti durante tutto l'anno, scatola professionale per garantire l'integrità delle confezioni fino alla consegna presso la vostra casa
  • DIMENSIONI: Vaso 17 cm, Altezza 100 cm, PRODUZIONE 2020

Se non hai della legna da tagliare, affidati ai tanti taglialegna che ci sono in tutte le parti d’Italia. La sola preoccupazione che devi avere è quella di cercare persone affidabili che sono nel mercato da diversi anni e non personaggi appena inventati che possono, veramente, darti delle enormi fregature.

Riscalda la tua casa

Il tuo sistema di riscaldamento centralizzato è composto da una caldaia, tubi e radiatori. È importante che tutto funzioni in modo efficiente e che la tua casa sia adeguatamente isolata, in modo che il calore prodotto non vada perso.

Assicurati che la tua caldaia venga sottoposta a manutenzione ogni anno ridurrà al minimo il rischio di guasto. Spurgare i radiatori ogni due mesi per rimuovere l’aria intrappolata garantirà che funzionino in modo efficiente e ridurrà le bollette del riscaldamento. Se il riscaldamento centralizzato non è sufficiente in alcune stanze, prendi in considerazione una stufa elettrica plug-in o una a combustibile se ne hai la capacità. Tieni presente che i pannelli elettrici generalmente costano molto in bolletta elettrica, mentre le stufe a carburante richiedono un rilevatore di monossido di carbonio nella stanza per avvisarti se i livelli di gas causati dalla combustione del carburante diventano dannosi.

Mantenere il calore generato è la prossima sfida. I riflettori di calore sono un buon investimento: fogli di alluminio incollati tra l’unità e il muro per garantire che il calore non venga perso attraverso il muro. Le guarnizioni in schiuma o pile di spazzole attorno a porte e finestre chiuderanno le fessure e fermeranno le correnti d’aria, mentre la semplice chiusura delle tende riflette il calore in una stanza. Se hai cavità nel muro, controlla che siano isolate, mentre il rivestimento del sottotetto impedirà al calore di fuoriuscire.

LEGGI ANCHE
Turbina spazzaneve elettrica, benzina, cingolata, a ruote? Tu quale sceglieresti come migliore?

Cerca le ragnatele

Potrebbe essere difficile controllare gli spifferi d’aria prima che questa diventi troppo fredda. Per risolvere questo problema, puoi utilizzare una spia molto particolare: cerca le ragnatele. I ragni tendono a costruirle nelle aree piene di spifferi per catturare più cibo. Ispeziona qualsiasi area in cui trovi una ragnatela per vedere se riesci a rilevare un flusso d’aria. Se trovi punti problematici, ora è il momento di ripararli. È anche una buona idea acquistare alcuni tappi o guarnizioni per correnti d’aria per fermare quella che fuoriesce (o entra) sotto le porte o in qualsiasi altro infisso.

Inverti la rotazione dei ventilatori a soffitto

In estate, vuoi che i tuoi ventilatori a soffitto girino in modo che l’aria soffi verso il basso per rinfrescarti. Quando arriva l’inverno, ti consigliamo di invertire la direzione delle pale in modo che l’aria venga tirata verso l’alto. Questo di solito si ottiene spostando semplicemente il piccolo interruttore a levetta (situato sulla base della ventola) sul lato opposto.

Sostituisci i filtri del forno

Per garantire prestazioni ottimali (e la bolletta energetica più bassa), ogni due o tre mesi dovresti sostituire il filtro nel tuo forno da incasso o altro modello. Un filtro del forno sporco ostacola il flusso d’aria e può farlo funzionare più del dovuto. Poiché si tratta di un’attività che la maggior parte di noi trascura, è importante assicurarsi di sostituirlo regolarmente.

Sostituisci i filtri del condizionatore.

I condizionatori, sia quelli portatili che quelli fissi (come questi) hanno, al loro interno, dei filtri particolari, per proteggerti da eventuali patologie. Questi sono di vitale importanza e vanno tassativamente sostituiti a scadenza. Trovi sempre ed in ogni caso, tutte le informazioni nei libretti di istruzione del produttore e dal tuo installatore certificato di fiducia.

LEGGI ANCHE
Migliore Brandina pieghevole: recensioni prezzi e guida acquisto

Controlla i rilevatori di fumo e di monossido di carbonio

Parlando di compiti trascurati, rilevatori di fumo e rilevatori di monossido di carbonio sono dispositivi salvavita che devono essere testati. Mentre cammini per casa riportando all’ora legale o solare tutti i tuoi orologi, dedica qualche secondo in più per testare anche i rilevatori di gas e monossido di carbonio per assicurarti che funzionino correttamente.

Considera l’eventuale acquisto di un termostato intelligente

Un termostato intelligente (come questi modelli) utilizzato correttamente può ripagarsi da solo in uno o due anni. Puoi avere il pieno controllo della bolletta energetica, anche quando dormi, con uno di questi pratici dispositivi per risparmiare denaro.

Proteggi la tua casa e le tue piante invernali dalle tempeste

I venti abbastanza forti da causare danni alla proprietà sono piuttosto frequenti in alcune zone d’Italia, e se viene emesso un avviso di maltempo nella tua zona è una buona idea prendere alcune precauzioni.

Prima della tempesta

Tieni le grondaie, i tubi di scarico e i tubi di troppo pieno liberi da detriti (come abbiamo già visto) e controlla che siano saldamente fissati all’edificio. Lega saldamente i tuoi mobili da giardino e gli altri oggetti liberi, come trampolini o giocattoli per bambini. Controlla rami sciolti o tronchi di alberi danneggiati sopra o vicino alla tua proprietà.

Ricarica il tuo cellulare e tieni a portata di mano il numero di telefono di emergenza e di casa nel caso in cui tu ne abbia bisogno. Tenere a portata di mano una torcia led professionale in caso di interruzione di corrente. Ascolta la radio e la TV e segui i consigli dei servizi di emergenza.

Dopo la tempesta

Se la tempesta causa danni alla tua casa e ti mette in pericolo, contatta velocemente i numeri di emergenza il prima possibile. Scatta foto di eventuali detriti dai danni causati dalla tempesta come prova. Dai una buona occhiata al tuo tetto e verifica la presenza di tegole allentate o mancanti.

LEGGI ANCHE
Cerchi una piscina fuori terra rettangolare? Ecco la migliore

Se hai bisogno di riparazioni di emergenza per rendere il tuo edificio resistente alle intemperie e sicuro, assicurati di contattare il costruttore il prima possibile.

Lasciare la tua casa disabitata

Se stai uscendo di casa per lunghi periodi in inverno, è consigliabile mantenere una temperatura calda lasciando acceso il riscaldamento. Ciò contribuirà a impedire il congelamento dei tubi. Metti in sicurezza i mobili da giardino per evitare furti o danni provocati dalle tempeste e ripulisci le fogne. Lo abbiamo già visto, ma ripetere non fa male.

Chiedi ad amici o vicini di tenere d’occhio la tua casa: se, improvvisamente scoppia un tubo, ti possono avvisare subito. Assicurati che sappiano dove si trovano il rubinetto di arresto interno e il rubinetto di alimentazione, nel caso in cui ciò si verifichi. Se sono persone fidate puoi lasciargli una copia delle chiavi e come disattivare l’antifurto per abitazione. In questo modo potranno intervenire tempestivamente.

Conclusioni …

Come hai visto non sono moltissime e difficilissime da effettuare. Con qualche ora di lavoro prepari la tua abitazione, le piante invernali e tutti i tuoi attrezzi alla brutta stagione. Queste operazioni ti permetteranno di risparmiare un bel po di soldi in manutenzione straordinaria. Infatti, eseguendo queste manovre, non solo terrai sempre efficienti tutti i tuoi apparati, ma eviterai che questi si deteriorino nel tempo.

Questo promemoria non vuol essere altro che un aiuto a te che, spesso, devi fare tutti questi lavori, ma non hai in mente quali sono nella loro totalità. Segui questo schema e poi vedrai che tutte le operazioni andranno a chiudere ogni eventuale problema.