dispositivi per lo streaming: apple 📺, chromecast, fire tv?

da | Ultimo aggiornamento 13-11-2022 | Video e Foto

migliori dispositivi per lo streaming quale scegliere

Ma prima… perché dovresti fidarti delle mie recensioni?

Su OpinioniProdotto.it, passo la maggior parte del tempo a ricercare, analizzare e, spesso anche a testare prodotti. Tutto questo per segnalarti le migliori scelte che puoi fare durante i tuoi acquisti. Il mio guadagno? Lo ricevo solo se acquisti un prodotto attraverso i link indicati, ma a te non costa nulla! Quindi perché non seguire i consigli e trovare, in un batter d’occhio il meglio per le tue richieste? Per saperne di più

 

Dispositivi per lo streaming: sempre più persone, me compreso, preferiscono guardare la televisione attraverso Internet. Per farlo, hai bisogno di connetterla alla fonte di produzione. Non basta collegarla al wifi, ma devi intercettare chi trasmette lo streaming video e, per fare questo hai bisogno del giusto dispositivo. Ne esistono diversi in grado di trasmettere contenuti specifici e generali. Ecco la mia personale esperienza, su questo mondo così veloce e particolare e di come tutto ha cambiato il mio modo di vedere la tv.

Dispositivi per lo streaming 2022: guida acquisto migliori oggi in commercio

Molte persone hanno rinunciato all’abbonamento TV, optando per i servizi di streaming tramite Internet. Chi potrebbe dargli contro d’altronde? Questi, offrono video e audio di qualità superiore, con poca o nessuna pubblicità e, l’abbonamento a più servizi è più ricco di contenuti, anche considerando l’offerta della TV classica. Senza ombra di dubbio, posso dirti che lo streaming è il futuro.

Per visualizzare questi contenuti nel tuo televisore, è necessario un dispositivo di streaming: in pratica, un apparecchio che si collega allo schermo e fornisce l’accesso ai servizi di streaming. Questi dispositivi sono, praticamente, ovunque. Ne esistono di tutte le forme e dimensioni e hanno tutti punti a loro vantaggio ed aspetti discutibili. Alcuni sono ideali se viaggi , mentre altri sono abbastanza così potenti, da essere il fulcro di un home theater.

È vero che tutti gli ultimi televisori smart hanno già preinstallate moltissime app che forniscono questi contenuti, ma in un mondo in continuo divenire, escono continuamente nuove piattaforme, che, per visualizzare i loro palinsesti, bisognano di apparecchi di streaming particolari.

Quindi, sia che si tratti della prima volta che ti godi queste trasmissioni, sia che tu voglia aggiornare il dispositivo di streaming esistente, questo è il momento giusto per dare uno sguardo al mercato. Esistono opzioni per ogni scenario e per ogni fascia di prezzo, pertanto non importa quali siano le tue esigenze, quello che è certo è che potrai iniziare a goderteli in pochissimo tempo.

migliori dispositivi per lo streaming

Lo sapevi che: prima di acquistare una chiavetta per lo streaming, assicurati che il tuo televisore abbia porte USB disponibili. Questi dispositivi, si collegano direttamente a qualsiasi porta HDMI disponibile, ma hanno comunque bisogno di essere alimentati e, lo fanno collegandosi a qualsiasi porta USB disponibile.

Considerazioni iniziali

Il mercato dei dispositivi di streaming è super inflazionato, ma puoi restringere la ricerca prendendo alcune decisioni sull’uso che ne farai. Inizia con il porti queste domande.

Vuoi una chiavetta o un box?

Sono due le principali forme, le più diffuse, in questi articoli: piccole scatole nere delle dimensioni di una saponetta e sottili chiavette molto simili alla classiche USB che utilizzi per archiviare i tuoi dati più importanti. Inizialmente, esisteva un grande divario tra le due: i box erano molto più potenti delle chiavette. Ma, con il passare del tempo e l’evolversi della tecnologia, la differenza si è colmata e le moderne chiavette per lo streaming sono in grado di fare quasi tutto quello che fanno i vari box.

Se vuoi uno di questi dispositivi portatile, o semplicemente qualcosa che non occupi spazio intorno al tuo nuovo televisore, scegli una chiavetta. Se non hai bisogno di portabilità, o se preferisci un dispositivo con funzioni di nicchia, come una porta Ethernet o lo streaming di giochi, orienta la scelta su un box.

Dove prendere i contenuti video?

Se acquisti regolarmente video da servizi come iTunes o Google Play, devi assicurarvi che il dispositivo scelto li supporti. Non è fondamentale quando si tratta di film, perché puoi usare il servizio MoviesAnywhere per goderti i film acquistati, ma è importante quando si tratta di programmi televisivi. Sia Google Play che iTunes limitano la selezione di programmi televisivi a dispositivi specifici. Ad esempio, è possibile accedere ai programmi televisivi acquistati su iTunes solo su una Apple TV, mentre i contenuti televisivi dello store Google Play possono essere riprodotti solo su dispositivi come Roku o NVIDIA.

Consiglio dell’esperto: se acquisti molti contenuti televisivi da una fonte specifica, trova il dispositivo di streaming più adatto a quella fonte.

Quali altri dispositivi possiedi?

I dispositivi di streaming funzionano egregiamente già da soli, ma se li abbini a un altro dispositivo come un tablet o uno smartphone, è possibile sbloccare ulteriori funzionalità. Ad esempio, se possiedi un iPhone, puoi utilizzarlo come telecomando o controller di gioco con una Apple TV. Analogamente, se hai già un controller di gioco Bluetooth, è possibile utilizzarlo con uno dei box Shield TV di NVIDIA. Non è obbligatorio acquistare un dispositivo di streaming che si abbini all’attrezzatura già in tuo possesso, ma può sicuramente aumentare la comodità e il divertimento.

Dispositivi di streaming | caratteristiche principali

Tutti questi articoli, sono quanto di meglio in commercio nel connetterti con i servizi di video-streaming preferiti, ma alcuni hanno qualche altra funzionalità molto particolare. Ecco le preferite che si trovano, più comunemente, sui dispositivi di streaming.

Compatibilità con l’assistente vocale: Se ami Siri, Alexa o Google Home, ritieniti fortunato. La maggior parte dei dispositivi in esame è dotata di un assistente digitale. Lo streaming video è uno dei settori in cui i comandi vocali diventano una necessità, una volta che ci si è abituati. Non c’è niente di meglio che poter pronunciare “Riproduci Lo chiamavano Trinità” e vedere il televisore che inizia a trasmettere, senza ulteriori sforzi, i ceffoni e i duelli di Bambino e Trinità.

Ascolto privato: Roku è stato il primo a lanciare sul mercato una funzione che tutti gli altri hanno rapidamente integrato: l’ascolto privato. Con questo servizio, è possibile collegare un paio di cuffie al telecomando del dispositivo di streaming e ascoltare l’audio del televisore mentre l’audio integrato del televisore viene silenziato. Questa è una di quelle funzioni così utili che ti chiederai come hai fatto a farne a meno.

Giochi e game streaming: La maggior parte dei dispositivi supporta i giochi a livello base, pensa a quelli per cellulare più che a quelli per console. A molti piace giocare ai titoli per cellulare sul grande schermo, quindi se ti sei mai chiesto, come sarebbe schiacciare caramelle in 4K, acquistane uno con questi passatempo già preinstallati.

Se, invece, ami giocare al PC, potresti essere più interessato allo streaming di giochi. Infatti, puoi usare il dispositivo per giocare ai titoli che, comunemente utilizzi da PC, da un impianto sulla tua rete. Per sfruttare lo streaming di giochi è necessario un PC gamer e un buon segnale WiFi: una volta configurato il tutto, potrai giocare dal dispositivo di streaming come se il computer fosse nella stessa stanza.

Altri prodotti e accessori considerati

L’acquisto di uno di questi dispositivi, si trasforma in un’esperienza completa di gioco anche e soprattutto, aggiungendo questi particolari accessori o periferiche di gioco.

Cuffie cablateCuffie monitor da studio professionali Audio-Technica ATH-M30x

Se pensi che per avere un paio di cuffie di qualità bisogna spendere centinaia di euro, ti dico che ti sbagli. Le Audio-Technica ATH-M30x sono in grado di competere con qualsiasi modello di fascia alta. I cuscinetti auricolari sono ottimi per assicurarti un ascolto pulito e unico. Si ripiegano facilmente per essere trasportate o riposte nella custodia in dotazione. Se stai cercando le migliori cuffie sotto i 100 euro, queste sono ideali da provare.

Telecomando universaleTelecomando Logitech Harmony Companion All in One

Logitech è uno dei top tra i marchi tecnologici e la linea di telecomandi Harmony è uno dei suoi articoli di punta. Si tratta di uno dei pochi prodotti che funzionano senza schermo. Le batterie durano per sempre e la disposizione dei pulsanti è così intuitiva che è facile da usare anche in condizioni di scarsa luminosità. Controlla tutti i dispositivi di streaming e si può anche configurare per essere integrato con tutti i dispositivi della tua smart home.

Abbonamento allo streamingCarta regalo Netflix

Per poter usufruire dei contenuti sul dispositivo di streaming, avrai almeno bisogno di un abbonamento ai servizi di streaming e, il miglior punto di partenza è Netflix. Prendi una carta regalo in modo da poter pagare i primi mesi in una volta sola o regalane una a quell particolare amico o amica, che ha “preso in prestito” la tua password per troppo tempo.

I migliori TV Box per lo Streaming | prezzi ed offerte attuali

Economico

Le chiavette per lo streaming, a livello base e i box entry-level hanno un costo compreso tra 21 e 59 €. I dispositivi in questa fascia di prezzo sono solitamente limitati ai risoluzioni HD a 1080p, anche se è sicuramente possibile trovarne che supportano il 4K. Se sei alla ricerca di uno che gestisca bene le funzioni di base ma non tanto altro, non dovrai spendere più di quanto indicato.

Fascia media

I migliori dispositivi di streaming costano tra i 59 e i 159 €. Qui è facile trovare un ottimo dispositivo con caratteristiche di alto livello come la risoluzione 4K, il supporto per l’High Dynamic Range (HDR) o una porta Ethernet per uno streaming senza interruzioni di sorta. Se desideri funzioni di nicchia come l’utilizzo di giochi o avere una quantità enorme di spazio di archiviazione per i file o altro, è necessario che tu investa di più. Tuttavia, la maggior parte di chi li utilizza, trova il proprio streaming box ideale in questo intervallo.

Servizi Premium

I dispositivi di streaming premium costano tra i 160 e i 299 €. Si tratta solo di streaming box e non di chiavette, ma questi articoli fanno molto di più del semplice riprodurre video. Troverai dispositivi come l’Apple TV, che ha caratteristiche esclusive come il supporto per AirPlay (il protocollo di casting proprietario di Apple). Ci sono anche i dispositivi Shield TV di NVIDIA, che sono tra le migliori scelte per lo streaming di giochi. Per i più disperati e giocatori incalliti, qui troveranno pane per i loro denti.

Suggerimenti e consigli per un utilizzo migliore

  • Scopri la differenza tra Android TV e i box streaming con Android. La versione specifica per la TV del sistema operativo mobile Android di Google si chiama Android TV ed è progettata per comportarsi come un tipico streaming box e per essere controllata da un telecomando. Esistono solo pochi dispositivi che eseguono Android TV. Al contrario, molti produttori offrono streaming box che eseguono il sistema operativo mobile Android presente su smartphone e tablet. I dispositivi di quest’ultima categoria sono spesso poco potenti, ricevono raramente aggiornamenti di sicurezza e in generale offrono un’esperienza d’uso deludente. Il mio consiglio: se sei interessato ad un dispositivo di streaming basato su Google, acquistane uno che esegua Android TV propriamente detto, ed evita quelli che eseguono il semplice Android.
  • Se hai intenzione di utilizzare un telecomando universale con il dispositivo di streaming, assicurati, prima di tutto, che siano compatibili. I dispositivi di streaming hanno spesso problemi di compatibilità con i telecomandi universali perché non ricevono i comandi a distanza come i componenti tradizionali. Ad esempio, il televisore risponde probabilmente ai segnali a infrarossi (IR) di un telecomando e la maggior parte dei modelli universali non ha problemi a riprodurre i segnali IR. Per quanto riguarda i dispositivi di streaming, molti di essi utilizzano il WiFi o il Bluetooth per ricevere i comandi, lasciando la maggior parte dei telecomandi universali nella nebbia completa. C’è da dire che questi ultimi, stanno lentamente recuperando terreno ma, prima di tutto, assicurati di verificare, più di una volta, la compatibilità tar i dispositivi, prima di effettuare qualsiasi acquisto.
  • Se hai molti contenuti audio e video personali, acquista un disco rigido esterno da utilizzare con uno di questi dispositivi. Se hai deciso di acquistare un decoder per lo streaming, verifica che abbia una porta USB disponibile. Nella maggior parte dei casi, è possibile utilizzarla per connettersi a un disco rigido portatile e visualizzarne il contenuto. Ad esempio, se la tua collezione di foto o video è su uno di questi dischi, puoi usare il tuo streaming box per riprodurre i contenuti.
dispositivi per lo streaming quale scegliere

Consiglio dell’esperto: se vuoi vedere solo TV e film, le chiavette di Amazon o Roku vanno benissimo. Tuttavia, se preferisci qualcosa di più dal vostro dispositivo di streaming (videogiochi, servizi di chat e così via), è necessario installare un media box.

Domande frequenti FAQ

D. Posso riprodurre i contenuti acquistati su iTunes su un dispositivo di streaming non Apple?

R. Più o meno. Se hai una collezione di film acquistati su iTunes, puoi collegare il tuo account iTunes con MoviesAnywhere, un servizio che ti permette di riprodurre i film acquistati su praticamente tutti i dispositivi di streaming disponibili. Ma c’è un problema: MoviesAnywhere funziona solo con i film, non agli spettacoli televisivi, quindi se in passato avete acquistato molti episodi televisivi da iTunes, l’unico dispositivo di streaming in grado di riprodurli è un Apple TV.

D. Posso utilizzare un dispositivo di streaming 4K su un televisore che non è un televisore 4K?

R. Sì. Tutti i dispositivi di streaming 4K sono retrocompatibili, quindi è possibile collegarne uno a un televisore HD standard a 1080p e tutto verrà visualizzato e trasmesso senza problemi. Non sarà possibile godere di tutti i pixel di un flusso video 4K, ma a parte questo, il contenuto si comporterà come su un televisore 4K.

Dispositivi per lo streaming | conclusioni …

Google, Apple, Amazon, Roku, sai quanti ne esistono ed ognuno ha i propri dispositivi per lo streaming che devi connettere sia alla smart tv che alla rete Internet per dare accesso ai contenuti di loro produzione e ad altri di livello generale. Non dimenticare di sottoscrivere un abbonamento, altrimenti non vedrai nulla di più che centinaia di canali inutili, in tutte le lingue del mondo, ma che poco hanno da offrire in termini di qualità e produzione.

Se vuoi seguire la tua serie preferita o vedere lo show del momento, non hai alternative e grazie a questa recensione, ora puoi vedere tutto alla luce del giorno.

Concludendo il tutto, ti chiedo di lasciare le tue impressioni qui sotto e di condividere quanto letto, via social, con tutti i tuoi followers che attendono tue notizie. Per il momento è tutto e ti lascio al prossimo articolo. 🙂