Migliore Stufa a Legna - quale scegliere e perché

Sei indeciso su quale stufa a legna orientare la tua scelta per la prossima stagione fredda? Ecco che in questo articolo ti voglio aiutare per capire quale stufa a legna del 2021 è la migliore. Inoltre ti farò vedere come districarti tra le tante caratteristiche ed effettuare la giusta scelta.

Classifica miglior Stufa a Legna secondo le recensioni clienti.

La stagione calda è alle porte e finalmente spegni il condizionatore. Ora sorge un nuovo problema: Scaldare casa. La migliore stufa a legna renderà calda la tua casa e divertirà i tuoi ospiti. Quando sta arrivando la stagione fredda, non c’è niente di più piacevole che goderti il calore di casa tua mentre guardi i ceppi ardenti dentro una stufa. Ma sapevi che le moderne stufe a legna sono ecologiche? A differenza dei modelli utilizzati decenni fa, queste unità producono poche emissioni e il loro utilizzo ridurrà l’impronta di carbonio.

Nel seguente articolo, presentiamo le recensioni delle stufe a legna del 2021. Questi modelli non sono solo efficienti, ma hanno anche un bell’aspetto. Quindi, diamo un’occhiata alle migliori stufe a legna disponibili oggi.

Guida acquisto stufa a legna

Acquistare una stufa a legna è difficile perché ci sono molte variabili da tenere in considerazione. Il prezzo, la difficoltà di installazione, l’efficienza e la manutenzione della stufa sono solo alcune delle variabili a cui dovresti pensare quando ne acquisti una, perché tutte influenzeranno il modo in cui questa funziona. Questo è il motivo per cui abbiamo deciso di creare questa guida all’acquisto e speriamo di darti un’idea chiara su come scegliere la giusta stufa a legna.

considerazioni da fare se si desidera acquistare la migliore stufa a legna

Copertura ambiente stufa a legna

La prima cosa da considerare è l’ampiezza della superficie che si desidera riscaldare utilizzando la stufa a legna. Come si può vedere dalle nostre brevi recensioni sulle stufe a legna, ogni modello può coprire una determinata superficie, quindi è necessario assicurarsi che il modello scelto sia sufficiente.

Efficienza

Non tutte le stufe a legna bruciano legna allo stesso modo. In effetti, ognuna di loro brucia il legno in modo diverso. Parleremo a lungo dei diversi tipi di stufe a legna qui sotto.

Design

Tutte le stufe rientrano in gran parte in tre categorie. Vediamo cosa ognuno ha da offrire

Design tradizionale

Le stufe che hanno un design tradizionale sono generalmente autoportanti. Questi modelli potrebbero avere focolari di piccole o grandi dimensioni, ma non usano i soffiatori, quindi una parte del calore che producono alla fine andrà perso. Le tradizionali stufe a legna sono sicure da usare, ma di solito sono dotate di un piccolo vetro ceramico, quindi non sarai in grado di vedere troppe fiamme. Questi modelli potrebbero richiedere una ventilazione superiore, ma ci sono alcuni modelli che possono essere installati utilizzando la ventilazione posteriore. Di solito sono realizzati con materiali robusti come ghisa o acciaio, quindi possono essere molto pesanti.

Design moderno

Le stufe dal design moderno possono essere autoportanti o possono essere inserti che si adattano perfettamente al tuo vecchio camino. Questi modelli di solito hanno grandi focolari e usano i soffiatori per aumentare la produzione di calore e bruciare più legna. La maggior parte dei modelli sono adatti sia per un’installazione di ventilazione superiore che posteriore e di solito sono dotati di un grande vetro ceramico che ti permetterà di guardare il fuoco da lontano. Sebbene questi modelli siano robusti, di solito sono realizzati con materiali leggeri, quindi non sono pesanti come i modelli tradizionali.

Stufa a legna dal design portatile

Le stufe portatili hanno un design semplice ma efficiente. Questi modelli sono piccoli e generalmente leggeri. Grazie al loro design, le stufe portatili sono generalmente facili da montare e anche facili da scomporre. La maggior parte dei modelli sono dotati di funzioni speciali che ti permetteranno di trasportarli facilmente. Alcuni modelli si basano su copertine e borse per aumentarne la portabilità, ma alcuni sono dotati di maniglie integrate. Anche se sono efficienti e producono una buona quantità di calore, questi modelli non devono essere utilizzati in ambienti chiusi perché possono rilasciare sostanze inquinanti nell’aria respirabile. Dovresti sempre assicurarti di usare questi modelli in spazi ben ventilati.

LEGGI ANCHE
Ventilatore a Soffitto: come scegliere il migliore tra i best buy

Produzione di calore

Nessuno compra una stufa a legna solo per guardarla. La stufa deve anche avere una buona potenza di riscaldamento. Ogni modello può produrre una quantità massima di calore e devi assicurarti che il calore che produce sia sufficiente per riscaldare la tua casa.

Combustione

Le stufe a legna sono facili da usare. Metti il ​​combustibile nel focolare, lo accendi e produrrà calore. Il processo di produzione del calore, tuttavia, è abbastanza diverso per alcuni modelli di stufe. Esistono due tipi di stufe a legna: quelle che usano la combustione catalitica e quelle che non lo fanno.

Combustione catalitica

Le stufe a legna che usano la combustione catalitica sono generalmente più costose, ma sono anche più efficienti. Questi modelli hanno un design più complicato, ma offrono una produzione di calore più stabile e bruciano il legno più a lungo. Il problema principale dell’utilizzo di questo tipo di stufe è che dovrai sostituire periodicamente l’elemento di combustione, circa una volta ogni due o tre anni.

Combustione non catalitica

Le stufe a legna che non usano la combustione catalitica sono generalmente più economiche. Questi modelli sono talvolta preferiti dagli utenti perché tendono a produrre incendi più potenti che sono più piacevoli da guardare. Il principale svantaggio dell’utilizzo di un tale modello è che produrrà una buona potenza termica, ma non costante. Le fiamme raggiungeranno il picco per un certo periodo, ma poi la quantità di calore prodotta diminuirà costantemente.

Dimensione del Focolare

Anche la dimensione del focolare è una cosa importante a cui dovresti pensare. Più grande è il focolare, maggiore è la sua capacità, quindi conterrà più legna o combustibile per la stufa. Anche la dimensione del focolare è importante perché determinerà per quanto tempo puoi tagliare la legna che si adatta alla stufa. Tuttavia, i modelli di stufe forniti con grandi focolari di solito sono più costosi di quelli forniti con quelli piccoli. Ma il focolare è anche importante nel determinare l’autonomia della stufa. Se la stufa che usi ha un grande focolare, sarai in grado di caricarlo con molta legna, quindi non dovrai ricaricarlo molto frequentemente.

Questi modelli sono più adatti quando si desidera riscaldare ampi spazi. D’altra parte, l’acquisto di una stufa con un grande focolare per una piccola stanza potrebbe non essere giustificato. L’uso di un grande focolare potrebbe surriscaldare la stanza, rendendola scomoda.

Porta di vetro

Usare una stufa a legna con una porta a vetri è meglio di quanto si pensi. Certo, la porta a vetri ti offrirà una buona visione delle fiamme, aumentando l’atmosfera della stanza. Ma anche il vetro ceramico è un conduttore straordinario. Ciò significa che una grande porta a vetri non solo migliorerà l’aspetto della stufa, ma renderà anche più efficiente il riscaldamento della tua casa.

Certificazione

Dovresti assicurarti che la stufa che stai acquistando sia dotata di certificazione. Ci sono molti modelli contraffatti sul mercato realizzati con materiali economici che non resistono ai rigori di un inverno rigido o alle richieste di un forte incendio. Questi modelli potrebbero presentare problemi non appena il tempo inizia a peggiorare o non appena si accende un fuoco. Inoltre, ogni stufa deve avere un certificato che attesti che è sicuro da usare perché non produce emissioni nocive.

LEGGI ANCHE
Termoconvettore Elettrico con il miglior rapporto qualità prezzo

7 motivi per acquistare una stufa a legna

L’uso di una stufa a legna offre molti vantaggi. Certo, la stufa è bella da vedere e può anche scaldare la tua casa, ma offre altro? Diamo una rapida occhiata

1. Fonte di carburante affidabile

Il legno è una fonte di combustibile affidabile perché è economico e rinnovabile. Inoltre, il legno è facile da ottenere. Anche se sei un abitante della città, ci sono ancora molte fonti che puoi provare a trovare legno. Alcuni negozi, cantieri ed edifici per uffici potrebbero essere felici di sbarazzarsi del loro legno di scarto se si è disposti a chiedere.

Se vivi in ​​una zona rurale, il legno è ancora più facile da trovare e non devi nemmeno tagliare gli alberi per ottenerlo. Puoi semplicemente raccogliere il legno sul pavimento della foresta e lasciarlo asciugare prima di usarlo come combustibile. E la cosa buona è che puoi piantare i tuoi alberi per compensare il legno che usi come combustibile.

2. Non necessita di un’altra fonte di alimentazione per funzionare

Le stufe a legna sono affidabili perché non è necessario essere collegate alla rete elettrica o del gas per utilizzarle. Finché hai legna e un po ‘di luce, puoi riscaldare il tuo spazio. Questo è ottimo per coloro che amano trascorrere i fine settimana in cabine situate in località remote.

3. Fonte di riscaldamento efficiente

A differenza delle stufe utilizzate dai nostri antenati, i modelli moderni sono davvero efficienti. Questi modelli hanno livelli di efficienza fino all’80% o più, il che è impressionante per qualsiasi standard. Grazie al loro design ben congegnato, le stufe a legna producono molto calore e sono in grado di riscaldare grandi superfici.

4. Rispettosa dell’ambiente

Potresti pensare che bruciare legna non sia ecologico, ma in realtà lo è. Il legno è una fonte di combustibile rinnovabile e puoi anche piantare alcuni alberi da solo per assicurarti che la quantità di legno che usi per il riscaldamento venga eventualmente reintegrata. La combustione del legno è anche considerata “carbon neutral”, quindi non aumenti effettivamente le emissioni di carbonio quando la bruci. Gli alberi caduti sono naturalmente decomposti in calore, acqua e anidride carbonica. La legna che bruci produce più calore, meno acqua, ma la stessa quantità di anidride carbonica.

5. Conveniente

Il legno è un ottimo combustibile e la sua combustione avrà un costo inferiore rispetto alla combustione di gas o petrolio, ed è persino più economico rispetto all’utilizzo dell’elettricità come combustibile per riscaldamento, producendo la stessa quantità di BTU. In effetti, le persone che tagliano e raccolgono la propria legna da ardere possono ottenerla gratuitamente, quindi la combustione a legna può essere il metodo più economico per riscaldare la tua casa.

6. Sicuro

Le stufe a legna sono sicure da usare. Anche se usano una fiamma viva per produrre calore, questi modelli sono dotati di porte resistenti che mantengono saldamente il fuoco all’interno del focolare. Le stufe moderne devono superare diversi test di emissione per essere commercializzate, quindi non produrranno livelli pericolosi di inquinanti.

7. Esteticamente piacevole

Le stufe a legna sembrano grandi. Uno dei vantaggi dell’utilizzo delle stufe a legna è che rappresentano un ottimo punto focale nella tua casa. Puoi posizionare strategicamente una stufa per enfatizzare una delle caratteristiche della tua casa o le peculiarità del design, se lo desideri. Le moderne stufe a legna sono disponibili in molte forme e dimensioni, quindi è facile trovare un modello che si fonda con l’arredamento della tua casa. E guardare il fuoco nella stufa non solo impressionerà i tuoi ospiti, ma ti farà anche sentire a tuo agio nei mesi freddi.

LEGGI ANCHE
Miglior Umidificatore Portatile questi i top 10 per recensioni

Efficienza energetica della stufa a legna

Come regola generale, le moderne stufe a legna sono riscaldatori molto più efficienti rispetto ai modelli utilizzati decenni fa. Questi modelli utilizzano un catalizzatore o un deflettore per aumentarne l’efficienza.

Catalizzatore

Le stufe a legna fornite con un convertitore catalitico consentono ai gas risultanti dopo la combustione del legno di passare attraverso il convertitore. Una volta che le temperature sono abbastanza alte, il convertitore accenderà i gas, producendo più calore nel processo. L’unico aspetto negativo dell’utilizzo di un convertitore catalitico è che dovrai cambiarlo periodicamente, una volta ogni due o tre anni circa. Ciò aumenterà i costi di manutenzione

Deflettore

Proprio come il catalizzatore, il deflettore aiuta a produrre più calore utilizzando i gas derivanti dalla combustione del legno. Ma a differenza del convertitore, il deflettore spingerà i gas sopra il fuoco non appena vengono prodotti.

Ogni stufa a legna ha delle perdite. Ciò è inevitabile poiché le stufe richiedono un collegamento all’esterno per funzionare. Tuttavia, i modelli moderni sono molto efficienti e la maggior parte di essi ha un indice di efficienza superiore al 70%.

Come si installa una stufa a legna?

Una stufa a legna può essere estremamente utile in una casa se stai cercando di tagliare alcuni dei costi che vanno al riscaldamento. Per installare una stufa a legna, è necessario disporre delle conoscenze e delle competenze necessarie per farlo, oppure si consiglia di cercare l’aiuto di un professionista nel settore.

Prima di tutto, devi trovare un modello adatto, dopo di che puoi iniziare a pianificare l’installazione. I passaggi che è necessario eseguire dopo l’acquisto della stufa dovrebbero essere:

Trovare la sua posizione

Il vantaggio delle stufe a legna è che non puoi semplicemente metterle ovunque. Devono essere posizionati in modo tale che il calore sia distribuito uniformemente e correttamente in tutta la casa. L’obiettivo è riscaldare tutti gli ambienti, non solo l’ambiente in cui verrà posizionata la stufa.

In genere, una stufa a legna dovrebbe essere installata da qualche parte in una posizione centrale. Inoltre, dovresti sapere che ovviamente deve essere tenuto sul pavimento, perché ciò gli consente di inviare calore verso ogni stanza nelle immediate vicinanze. Preferibilmente, la posizione della stufa è una stanza in cui è anche possibile conservare abbastanza legna per essa, oltre a rimuovere la cenere alla fine.

Prendere precauzioni

L’ultima cosa che vuoi è bruciare la tua casa a terra perché la tua stufa a legna si è surriscaldata e ha dato fuoco agli oggetti circostanti. Queste stufe diventeranno estremamente calde e possono essere molto pericolose se posizionate vicino a qualsiasi prodotto combustibile. Quindi, non importa quale, assicurati che il suo posizionamento sia sicuro, ad almeno 1 mt di distanza dalle pareti.

Anche il pavimento su cui lo appoggi dovrebbe essere ignifugo, perché altrimenti c’è anche il pericolo di prendere fuoco. Se ritieni che le condizioni non siano ancora abbastanza buone, puoi provare a installare una lastra di cemento, una lamiera di calibro 28 o qualsiasi altro materiale resistente al calore sotto e vicino alla stufa. La tua sicurezza e la tua casa vengono prima di tutto.

LEGGI ANCHE
I Condizionatori d'aria più efficienti dal punto di vista Energetico

Prendi in considerazione il montaggio di una canna fumaria

I camini sono fondamentali per eliminare il fumo generato dalla tua stufa a legna. Il legno genera molto fumo mentre brucia, quindi deve andare da qualche parte, giusto? All’interno della casa non è la migliore idea, a meno che tu non voglia tossire continuamente o riuscire a malapena a vedere qualcosa.

Una canna fumaria assicura che questo fuoriesca all’esterno. Il miglior tipo di camino sarebbe dritto, verticale. La canna fumaria deve essere approvato e isolato UL, oppure in muratura.

Assicurati solo che il camino si estenda per circa 60/70 cm sopra le cose che si trovano entro il raggio di 3 metri. Alla fine, dovresti sigillare il tubo interno del camino in modo che il fumo non fuoriesca. Inoltre, metti un terminale per canna fumaria per impedire l’ingresso di uccelli o altri animali.

Suggerimenti per l’installazione della stufa a legna

Le stufe utilizzano fiamme vive come fonte di calore, quindi rappresentano un pericolo di incendio. Ma grazie al loro design ben congegnato, le stufe moderne sono molto sicure da usare. Tuttavia, questa deve essere installata correttamente per funzionare come deve. Se non la installi correttamente, rischi di lasciare che le sostanze inquinanti risultino dopo l’accumulo di legna nella tua casa o, peggio ancora, rischi di diffondere l’incendio. Ecco perché si consiglia di assumere un professionista autorizzato a installare la stufa per te. Tuttavia, ci sono alcuni suggerimenti che possono essere utili quando stai pensando di acquistare una stufa a legna.

Suggerimenti:

  • Decidi la posizione della stufa – Assicurati di sapere esattamente dove posizionare la stufa prima che il team di installazione arrivi a casa tua.
  • Seleziona il modello giusto – Le piccole stufe sono ottime se vuoi usarle in una stanza singola. Se vuoi usare la stufa per tutta la casa, scegli un modello grande.
  • Assicurati che la tua canna fumaria sia funzionante – Se stai progettando di installare la stufa a legna nel punto del tuo vecchio camino, dovresti assicurarti che il camino sia funzionante. Il camino dovrebbe essere dritto e lungo per consentire allo scarico di uscire da casa. Anche il camino dovrebbe essere pulito, quindi se non lo si utilizza da molto tempo, è necessario assicurarsi che sia pulito prima di iniziare l’installazione della nuova stufa. Le ultime normative indicano di montare una canna fumaria in acciaio dentro la vecchia in muratura ed il tutto deve essere certificato da un installatore autorizzato. Consulta sempre le normative vigenti.
  • Assicurati che lo scarico sia posizionato nel punto più alto – Lo scarico della stufa deve essere posizionato nella parte più alta della tua casa. Se non lo fai, alcune parti della tua casa saranno più fredde di altre e rischi anche di provocare l’inquinamento atmosferico.

Come si utilizza una stufa a legna?

Prima di iniziare a manovrare la tua stufa a legna, dovresti avere chiaro il modo in cui funziona. Proprio come la maggior parte degli altri elettrodomestici, le stufe a legna vengono fornite con una serie di istruzioni che ti dicono come funzionano e cosa dovresti fare per farle funzionare correttamente. Fortunatamente, a differenza di altri apparecchi, non è necessario molto tempo per comprendere le istruzioni, quindi è possibile utilizzare rapidamente l’unità dopo aver acquisito familiarità.

Dopo aver appreso le basi, ecco come usare la tua nuova stufa a legna:

Usa il giusto tipo di carburante

La stufa non funzionerà perfettamente se non scegli il giusto tipo di carburante, motivo per cui tanta attenzione dovrebbe essere prestata a questo aspetto. Fondamentalmente, devi scegliere il giusto tipo di legno. Se non lo sapevi già, il legno fresco non si brucerà troppo facilmente, poiché non è abbastanza asciutto e contiene troppa acqua. Il tipo di legno perfetto dovrebbe essersi asciugato per almeno 6 mesi, quindi assicurati che il legno che usi sia sufficientemente asciutto prima di gettarlo nella stufa. Altrimenti, ti chiederai dove stanno andando tutti i tuoi soldi.

LEGGI ANCHE
Vuoi sapere perché la tua Zanzariera Magnetica non le ferma?

Puoi anche scegliere tra diversi tipi di legno. Quelli disponibili sono in legno tenero e legno duro. La differenza è che il legno tenero non è così denso ed è perfetto per le notti di primavera e autunno, mentre il legno duro è molto denso ed è pensato per le rigide notti invernali. Quest’ultimo è in grado di produrre molto più calore.

Usa un po di accendifuoco

Questo funziona alla grande quando vuoi accendere il fuoco, motivo per cui dovresti considerarlo. Può rendere più facile accendere un fuoco più grande e inoltre riscalda il focolaio prima dell’incendio. Puoi farlo prendendo alcuni pezzi di giornale secco e trasformandolo in palline, dopo di che li metti al centro del focolare. Dopo aver fatto questo, assicurati di posizionare circa 15 pezzi di accendino su di esso. Accendi il fuoco usando un fiammifero o un accendino e inizia sotto l’accensione.

Apri le valvole

Una delle cose più importanti nell’accendere e mantenere un buon fuoco è l’aria. L’aria consente al fuoco di bruciare, mentre la mancanza di aria ne impedisce lo scatenamento. Pertanto, è necessario far entrare aria nella stufa aprendo le valvole, lasciando così entrare l’aria nell’apparecchio. Avrai le leve per permetterti di farlo, quindi usale e apri completamente le valvole quando fai il fuoco.

Aggiungi legna di diverso calibro e spessore

La legna nella stufa si brucerà e le fiamme si ridurranno con il passare del tempo, quindi dovresti iniziare ad aggiungere almeno 3 tronchi più piccoli quando noti che le fiamme stanno morendo. Questo assicurerà che la tua casa sarà riscaldata per tutto il tempo necessario.

Aggiungi un ventilatore a stufa a legna per migliorare le prestazioni.

Come funziona una stufa a legna?

Oltre a bruciare legna per generare calore all’interno di una casa, c’è di più in una stufa a legna per farla funzionare correttamente. Quindi, come funziona una stufa a legna? Usa l’aria primaria per aspirare l’aria, che di solito entra attraverso la parte anteriore della stufa. La cosa bella di questa funzione è che puoi controllare la quantità di fuoco che entra nella stufa, determinando così in primo luogo la grandezza di un incendio.

Alcune stufe usano anche un sistema che funziona per distribuire uniformemente il calore in casa, e questo viene fatto attraverso l’aria di convezione. In poche parole, il sistema prende tutta l’aria fresca all’interno della stanza e inizia a riscaldarla prima di rilasciarla nella stanza. Come tale, l’ambiente sarà più comodo, per cominciare.

Per non parlare del fatto che le stufe a legna utilizzano anche un sistema di lavaggio ad aria che mantiene il vetro della stufa pulito come il giorno. Questo sistema ha due o più prese d’aria che aspirano l’aria fresca dalla stanza – quando riscaldata all’interno della stufa, non consente allo sporco e alla fuliggine di rovinare l’aspetto del vetro.

Tutte queste caratteristiche hanno lo scopo di aiutare il dispositivo a funzionare correttamente ma mantengono anche le buone condizioni della stufa.

Stufe convenzionali vs stufe moderne

Ci sono molte differenze tra stufe convenzionali e moderne. Alcune delle differenze più importanti sono

  • Efficienza: le stufe moderne possono essere più efficienti fino al 30% rispetto ai modelli convenzionali
  • Sicurezza: grazie ai loro sistemi di ricircolo, le moderne stufe non eliminano così tanto gas, quindi producono meno creosoto nel camino. Questo li rende più sicuri da usare con un margine lungo
  • Focolari migliori – Le moderne stufe utilizzano focolari rivestiti con piastrelle in ceramica che rifrangono il calore anche quando il fuoco è spento, aumentandone l’efficienza.
  • Ecologico – Le moderne stufe fanno ricircolare i gas prodotti dalla combustione del legno, quindi avranno meno emissioni. La quantità di emissioni che producono è simile a quella prodotta da un albero in decomposizione.
LEGGI ANCHE
Condizionatore wifi smart: quale scegliere tra i migliori?

Stufa a legna: FAQs

1. È necessaria l’autorizzazione per installare una stufa a legna?

In alcuni casi, è necessaria l’autorizzazione per installare una stufa, ma dipende anche dallo stato. Dovrai essere qualificato per poterlo installare tu stesso e se non sei qualcuno con esperienza e conoscenza in questo campo, avrai bisogno di un professionista.
Devi anche far sapere alle autorità locali che stai per installare un apparecchio di riscaldamento all’interno della tua casa. Il dipartimento di controllo dell’edificio deve essere consapevole che brucerai legna a casa tua. Fondamentalmente, la loro approvazione è necessaria nel caso in cui tu voglia mai mettere in vendita la tua casa.

2. La stufa a legna ha bisogno di una griglia? (Leggi le recensioni dettagliate delle griglie del camino nel relativo post)

Una griglia non è assolutamente necessaria in una stufa a legna. Dal momento che non tutti sono dotati di una griglia già installata, non è necessario per accendere un fuoco e riscaldare correttamente la tua casa.
In alcuni casi, l’interno di una stufa non è in grado di resistere al calore e una griglia potrebbe aiutare il flusso d’aria, sollevando il fuoco fino alla base dove è protetta la stufa. Poiché la parte inferiore non è sempre ben protetta, la stufa potrebbe subire danni nel tempo, quindi una griglia può aiutare a mantenerla più a lungo.

Come mantenere una stufa a legna accesa tutta la notte?

Se la tua casa è molto fredda durante la notte, puoi tenere accesa la stufa a legna usando diversi accorgimenti. Ad esempio, dovresti inclinare il carbone verso il lato frontale della stufa. Ciò fornirà abbastanza calore per accendere i registri per un tempo molto più lungo.

Dietro il carbone, dovresti assicurarti di inserire tra 5-7 tronchi più grandi, assicurando così che ci sia abbastanza carburante da bruciare durante la notte. La scuola materna e i giornali non sono necessari, poiché il carbone farà tutto il lavoro. E, ultimo ma non meno importante, chiudi la porta dopo che la stufa a legna si è accesa e avrai un bel fuoco acceso per molte ore.

Conclusioni …

Come si può vedere dalle nostre recensioni sulle stufe a legna, ogni modello ha i suoi pro e contro. Ciò non significa che non esista la migliore stufa a legna, ma significa che ognuna di loro potrebbe essere quella giusto in diverse situazioni. La prima cosa che dovresti fare quando cerchi una tale unità è determinare dove vuoi installarla e quanto calore ti serve produrre. Una volta che hai una visione realistica di ciò che ti serve, puoi sfogliare diversi modelli in base alle loro dimensioni e alla potenza termica.

I prezzi e la disponibilità dei prodotti sono accurati alla data/ora indicata sotto e sono soggetti a modifica. Ultimo aggiornamento 2021-04-02