Migliore MTB Elettrica pedalata assistita: cima Coppi arrivo!

(Ultimo aggiornamento il: 4 Marzo 2020)

Sembra che il 2021 sia uno dei migliori anni per la MTB elettrica. Qui confrontiamo le 10 più emozionanti eMTB della prossima stagione. Continua a leggere per scoprire le tendenze della nuova stagione e quale bici è la migliore.

Classifica migliore MTB Elettrica secondo le recensioni clienti.

Cosa vuoi fare con la tua eMTB?

Nell’ambito del nostro test per grandi gruppi dell’anno scorso, abbiamo identificato tre nuove categorie di eMTB. Queste categorie sono definite dalla potenza del motore e dal concetto di batteria in combinazione con geometria, sospensioni e componenti nel loro insieme. Per questo test di gruppo, ci siamo concentrati su eMTB a tutto tondo. L’unica eccezione è la Haibike Xduro Nduro Flyon 10.0: in termini di potenza e peso, questo eMTB è in una lega diversa sotto diversi aspetti, eppure è una delle bici di cui i nostri lettori sono più entusiasti, quindi doveva essere inclusa!

Siamo convinti che i 10 modelli che abbiamo selezionato rappresentino una sezione rappresentativa del mercato eMTB, costituendo la migliore guida per gli acquirenti. Una cosa era chiara fin dall’inizio: il vincitore di questo test di gruppo avrebbe dovuto essere un vero tuttofare ed eccellere in ogni disciplina. Cercavamo il pacchetto completo di maneggevolezza, capacità di salita e discesa, nonché comfort, design, prestazioni del motore, concetto di batteria, peso e attenzione ai dettagli.

Per essere il migliore in prova, una bici non deve essere la migliore in nessuno degli estremi che guardiamo, ma offre le migliori qualità a tutto tondo. Anche la connettività e la personalizzazione del motore hanno avuto un ruolo nella nostra valutazione finale.

Non fare la figura del fesso: cosa non cercare in un MTB elettrica?

A che serve il miglior motore se è mal regolato o scarsamente integrato nella bici? A che serve la discesa se arrivare in cima alla pista è un lavoro ingrato? O viceversa: a che serve una comoda crociera se nel momento in cui percorri un terreno leggermente tecnico la bici raggiunge rapidamente i suoi limiti e non offre alcun margine di errore?

Il nostro obiettivo non era quello di trovare la migliore MTB elettrica con una specifica caratteristica tecnica o componenti specifici – diciamo “la migliore bici Bosch“, “la migliore bici con una batteria da 625 Wh” o “la migliore bici con 150 mm di corsa e ruote da 29” .

Invece, ci siamo concentrati sull’aiutarti a trovare la eMTB giusta per te e il tuo stile di guida. Per fare ciò hai bisogno di una panoramica completa del mercato attuale ed essere aperto a marchi che potresti non aver considerato prima. A volte potrebbero essere la scelta migliore. I risultati di questo test di gruppo confermano la necessità di lasciare a casa i preconcetti e le inclinazioni: alcune bici da lungo viaggio sono in peggioramento in discesa, meno stimolanti per la fiducia e più scomode rispetto ad altre bici con un viaggio significativamente inferiore. Lo stesso vale per la capacità della batteria e persino i motori, dove puoi trovare grandi differenze tra modelli identici!

Scegliere la migliore MTB elettrica o eMTB.

Qual è la migliore MTB elettrica Bosch? Qual è la migliore bici con ruote miste? Sentiamo spesso queste domande ma non siamo pronti a rispondere. Non stiamo cercando la migliore bici con una specifica caratteristica tecnica o componenti specifici. Invece stiamo cercando la migliore soluzione per un’applicazione specifica!

Siamo molto critici nel confrontare le eMTB in base a parametri apparentemente ovvi come la corsa, le dimensioni delle ruote o la capacità della batteria. Perché? Perché l’accento è posto su aspetti che possono essere facilmente misurati ma che sono spesso meno rilevanti di quanto ci si aspetterebbe: “Motore potente, molta corsa, enorme capacità della batteria, leggero? Ohhh sì, questa bici deve essere fantastica! ” Cazzate! Se ti concentri solo su queste cose, taglierai gli angoli e ignorerai altri fattori cruciali.

Sfortunatamente, troppi acquirenti di biciclette sono accecati dai singoli componenti: se la maneggevolezza non è buona, neanche il motore migliore va bene!

Prodotto Consigliato:
Macwheel Wrangler-600 27,5" Bici Elettrica da Montagna, 48V/10Ah Rimovibile Batteria agli Loni di Litio, Shimano 7 velocità, Sospensione Anteriore, Tektro Freni a Disco, Biciclette Pedalata Assistita
  • Potente Motore e Batteria a Lunga Durata: La bicicletta elettrica dotata di un 350W motore brushless e batteria ad alta capacità da 480 Wh (48 V/10 Ah), fornisce 44 NM di coppia, la velocità massima è di 25 km/h. L'autonomia di crociera in modalità ciclomotore è 80-100 chilometri e la modalità elettrica pura è tra 40 e 50 chilometri. Una ricarica completa richiede 6-8 ore
  • Accessori di Alta Qualità: la bicicletta elettrica è dotata di componenti di alta qualità, come il deragliatore SHIMANO, i freni a disco TEKTRO, i pneumatici KENDA, le catene KMC, ecc. Tutti i telai in alluminio sono rigorosamente testati per garantire la migliore qualità e possono ridurre il peso e prolungare la durata
  • Modalità Elettrica Pura e Modalità Ausiliaria: Modalità ausiliaria - quando il display mostra 1-5 PAS. Maggiore è il numero, minore è l'energia richiesta. Modalità elettrica pura - quando il display mostra 0 PASSI, ruotare lo stick del gas. Maggiore è la pressione applicata, maggiore è la velocità
  • Eccellente Esperienza di Uso: tecnologie di prova esclusive come pneumatici larghi da 27.5 pollici, deragliatore a 7 velocità e forcella anteriore con ammortizzatore la rendono una bici elettrica professionale, offrendoti un'esperienza di guida perfetta
  • Pre-assemblato & Consegna: La bici elettrica è già principalmente pre-assemblata in modo da non dover perdere tempo con un assemblaggio complicato. Il tempo di spedizione sarà di 2-4 giorni. MACWHEEL è pronto per l'avventura, ti dà la libertà di avventurarti fuori dall'ordinario e goderti la vita all'aria aperta.
  • ATTENZIONE: HiQuaLife Direct-EU e QOTOP sono gli UNICI DUE proprietari e distributori del marchio Macwheel. Il comportamento di vendere questo prodotto in altri negozi è contro le normative. NON ordinare la bicicletta Macwheel da altri negozi per evitare di essere ingannato.

Scegliere la giusta mountain bike elettrica al giusto prezzo.

Naturalmente, il prezzo è un grande fattore per molti acquirenti. Ma è importante non confondere il prezzo con il valore reale di una bici. Invece di chiedere: “Quali componenti ottengo per i miei soldi?” chiediti: “Quante prestazioni ottengo per i miei soldi?” Sfortunatamente, troppi clienti sono ancora accecati dai singoli componenti e scelgono la loro bici in base al fatto che abbia una trasmissione Shimano XTR o un motore Bosch, perché gli è stato detto che questi sono i migliori.

Ma a che serve la componentistica più prestigiosa se non si adatta all’uso previsto della bici? Che cosa succede se quei componenti costosi non riescono a offrire il loro potenziale perché sono frenati dalla geometria, dalle sospensioni o da altri fattori della bici? Non importa quanto sia buono, il miglior shock non può compensare la cinematica scadente, anche se il prezzo da pagare sostiene diversamente!

Perché una buona MTB elettrica dovrebbe essere migliore di una mountain bike normale?

Le risposte che abbiamo ricevuto da migliaia di eMTBer nel nostro sondaggio tra i lettori mostrano chiaramente quanto siano diverse e varie le tue esigenze. Mentre le mountain bike non motorizzate soddisfano principalmente uno scopo ben definito, gli eMTB devono spesso ricoprire diversi ruoli, abituandosi in molti modi diversi.

Per alcuni, si tratta di divertirsi sui sentieri di casa o nelle uscite del fine settimana, per altri è un SUV con un faro e un rack per il pendolarismo, o ci sono quelli che portano una batteria di riserva nello zaino mentre attraversano le Alpi. Oltre a ciò, molti dei nostri lettori usano la bici in modi molto diversi. Ad esempio, circa il 44% di voi utilizza anche il proprio eMTB come mezzo di trasporto durante la routine quotidiana.

Per inciso, è un’idea sbagliata che le prestazioni sulla pista e la praticità quotidiana si escludano a vicenda. Al contrario, la maggior parte delle migliori bici da pista sono quelle con la maneggevolezza più equilibrata e stabile. Tutti ne traggono beneficio, dai principianti agli esperti! Tuttavia, questa versatilità rende ancora più importante che le MTB elettriche siano equipaggiate per soddisfare le esigenze della vita quotidiana. Ecco perché stiamo vedendo dispositivi come il sistema MonkeyLink sui Bulls e gli eMTB ROTWILD che ti consentono di montare rapidamente parafanghi e luci alimentate dalla batteria principale. Per quanto sembri poco efficace, ha senso e soddisfa le reali esigenze degli eMTBer.

Cosa cercare in una MTB elettrica?

Una buona MTB elettrica è più della somma delle sue parti. Tuttavia, la componentistica, l’integrazione e le caratteristiche tecniche, nonché fattori come le dimensioni del telaio sono cruciali nel determinare la maneggevolezza, le prestazioni e la durata. Se non vuoi provare spiacevoli sorprese, dovresti pensare ai componenti, indipendentemente dal fatto che siano di fascia alta o budget.

Il motore.

Il potere è niente senza controllo. Sebbene tutti i motori condividano la stessa potenza nominale dichiarata del motore di potenza di 250 watt, ci sono enormi differenze tra i modelli. La sensazione effettiva del motore non è determinata dalla potenza media del motore, ma dalla potenza massima disponibile nei rispettivi livelli di supporto ai carichi di picco. A seconda del motore, la potenza di picco può arrivare a 900 W! La coppia è altrettanto importante, in particolare il modo in cui la coppia si innesta e viene controllata tramite software. Alcuni motori si sentono molto naturali nella loro assistenza e sono facili da controllare, mentre altri richiedono di camminare in punta di piedi sui pedali alla cadenza corretta.

Lo stesso motore può sembrare molto diverso in due bici diverse. Ciò è dovuto sia alla cinematica delle sospensioni posteriori sia al modo in cui il motore è integrato nella bici. Inoltre, dovresti sempre chiederti di quanto supporto hai veramente bisogno prima di entrare in un contest di misurazione della coppia! Una scoperta interessante del nostro sondaggio tra i lettori è stata che solo circa il 5% di voi utilizza principalmente il livello di supporto più elevato. Il 53% trascorre la maggior parte del tempo in bici nelle modalità Eco o Tour a risparmio energetico e non sfrutta mai la massima potenza disponibile! Siamo fan delle modalità automatiche intelligenti come la modalità eMTB di Bosch, che offre la giusta quantità di supporto in quasi ogni situazione. Al giorno d’oggi troverai modalità simili su quasi tutti i motori.

Integrazione del sensore

Sfortunatamente, molte marche usano ancora i magneti per raggio, che possono facilmente torcersi o cadere mentre guidi. In effetti, la posizione esposta del sensore di velocità sul fodero orizzontale può portare a un guasto totale del sistema sulla pista. Questo non deve essere il caso, soprattutto perché ora sono disponibili soluzioni integrate per quasi tutti i sistemi. Sfortunatamente, i produttori devono ancora trovare soluzioni alternative per i sistemi Bosch.

Sospensioni

La categorizzazione di una MTB elettrica in base al viaggio disponibile non è utile – di più non è sempre di più. Le prestazioni dipendono dalle impostazioni di sospensione corrette e dalla cinematica appropriata del sollevatore posteriore. Una buona sospensione riesce a combinare le prestazioni del trail con il comfort e l’efficienza. A meno che il viaggio disponibile non sia ben controllato, anche una bici da viaggio lunga può gestire male in un parcheggio per biciclette.

Pensa a ciò che è più importante per te quando guidi: vuoi il comfort a lunga distanza o le massime prestazioni in pista? Sebbene la reattività, il supporto a metà corsa e la progressione possano essere regolati dal ciclista, la cinematica del sollevatore posteriore è ampiamente determinata dal produttore. Pertanto, la cosa più importante da sapere al momento dell’acquisto è come intendi utilizzare la bici e conoscere i vantaggi e gli svantaggi del design. In generale, raccomandiamo una corsa di almeno 140 mm davanti e dietro.

Perno reggisella

A differenza delle sospensioni, più a lungo è sempre meglio! Idealmente, l’altezza del ciclista determina la lunghezza del reggisella, non la dimensione del telaio. Ogni bici dalla taglia M in su deve contenere un perno di almeno 150 mm, che alcuni marchi nel nostro test di gruppo non sono ancora riusciti! Tuttavia, altri produttori hanno capito quanto sia importante consentire l’uso di perni lunghi. Liteville, ROTWILD e BULLS hanno montanti perni più lunghi di 200 mm di serie – non c’è niente di meglio. I vantaggi sono evidenti: più si lascia cadere la sella, più è facile salire e scendere dalla bici e, soprattutto, ti dà più libertà di movimento e sicurezza sul percorso. In alcuni casi, è possibile eseguire l’aggiornamento più compatto che offre più viaggi con minore profondità di inserimento.

Sistema di batterie

Certo, può essere allettante guardare la capacità della batteria e vedere i numeri più grandi. Tuttavia, il fattore decisivo qui è se il concetto di batteria si adatta o meno alle tue esigenze e allo stile di guida. I vari sistemi disponibili sono adatti a diversi tipi di guida. Visto che si tratta di un argomento così complesso, in seguito abbiamo dedicato un capitolo separato ad esso.

Dimensioni ruote e pneumatici

Le dimensioni (della ruota) non contano! La compostezza, l’agilità e la maneggevolezza sono determinate da molti fattori oltre alle dimensioni della ruota. Ottieni 29er incredibili, ma alcune MTB elettriche da 27,5 “sono altrettanto brillanti. Lo stesso vale per le moto stile MX con un 29er anteriore e 27.5 “nella parte posteriore! Ogni approccio presenta vantaggi e svantaggi, che devono essere considerati nel loro insieme.
In termini di pneumatici, possiamo almeno formulare alcune raccomandazioni generali: i pneumatici da 2,6 “sono più che larghi abbastanza per la parte anteriore, offrendo molta aderenza pur rimanendo precisi.

La presa aggiuntiva di uno pneumatico da 2,8 “nella parte posteriore può essere particolarmente utile per le salite. Tuttavia, è necessario mantenere la pressione dei pneumatici abbastanza bassa da sfruttare al massimo i vantaggi che offrono e per poterlo fare è necessario un robusto involucro dei pneumatici per la stabilità e la protezione dalle forature. In generale, la corretta pressione dei pneumatici è estremamente importante e dipende fortemente dal peso del ciclista, dal terreno e dalla carcassa del pneumatico. Sui percorsi di flusso, farà un involucro più leggero, ma su percorsi accidentati sono necessari pneumatici con una carcassa spessa come MAXXIS Doubledown o Schwalbe Super Gravity.

OffertaProdotto Consigliato:
I-Bike, Mountain Mud Unisex adulto, Nero Bianco Giallo, Unica
  • Mountain bike con ruote da 29"
  • Telaio in acciaio con forcella ammortizzata e cambio 3x7 velocità
  • Pendenza superabile 10%
  • Batteria da 468 wh con ricarica completa in 6h ed autonomia di 60km
  • 3 livelli di assistenza
  • Assemblata al 99%
  • Portata sino a 150Kg e peso 23Kg
  • Assemblata in Italia

Ruote

Il vantaggio in termini di peso del carbonio rispetto ai cerchi in alluminio è meno evidente su una MTB elettrica. Non possiamo vedere un chiaro vantaggio e sconsigliamo di optare per cerchi in carbonio più costosi. A meno che tu non abbia pneumatici robusti e corrispondentemente pesanti, i cerchi in carbonio sono completamente inadatti per la guida aggressiva su pista. Se danneggi un cerchio in carbonio, questa è la fine della tua corsa, ma i cerchi in alluminio spesso si ammaccano, il che significa che puoi ancora tornare a casa e non dovrai ridurre la vacanza in bici. Durante i nostri test in Spagna abbiamo rotto due cerchi in carbonio e non abbiamo nemmeno forato la gomma. Le gomme andavano perfettamente bene, ma i cerchi in carbonio furono completamente distrutti.

Carico massimo sopportabile dalla MTB elettrica.

Quanto sei pesante? Probabilmente troppo pesante se si considera il limite di peso totale ammissibile di molte MTB elettriche! Dopo aver sottratto il peso della bici dal peso totale per cui è stato valutato, spesso ti rimangono solo 95 kg per il pilota e la sua attrezzatura. Giant è il corridore anteriore qui con un limite di peso totale consentito di 156 kg, lasciando circa 131 kg per pilota e kit.

Il limite di peso è specificato dal produttore della bicicletta e garantisce che tutti i componenti della bicicletta siano in grado di sostenere il carico. I fattori limitanti qui sono di solito il reggisella, le ruote in carbonio e la cabina di guida. Il limite di peso non si basa necessariamente su test di laboratorio, ma piuttosto su un limite indicato dal produttore che, se non rispettato, può invalidare la garanzia. C’è molto da fare qui nei prossimi anni per ottenere più chiarezza sull’argomento!

Dimensione del telaio

Con le mountain bike non motorizzate, sempre più marchi di biciclette iniziano a basare le dimensioni dei telai sulla lunghezza del tubo superiore anziché sul tubo sella. Stiamo iniziando a vedere la stessa tendenza con gli eMTB, come nel nuovo Kenevo specializzato. I tubi corti del sedile consentono ai clienti di scegliere più liberamente tra diverse dimensioni di telaio, a condizione che sia possibile montare un reggisella corrispondente di lunghezza corrispondente. In questo modo non devi scegliere una taglia in base alla lunghezza delle gambe ma alle caratteristiche di maneggevolezza che desideri da una bici. Più composto o più agile? Una posizione di guida più verticale o allungata? (Ecco come determinare la dimensione del telaio corretta per la tua prossima E-MTB)

Freni MTB elettrica.

Fortunatamente, la maggior parte delle bici nel campo di prova sono dotate di potenti freni a quattro pistoncini con rotori di almeno 200 mm. Tuttavia, devi prestare particolare attenzione qui, soprattutto con modelli più convenienti. I freni buoni e potenti non vanno solo a vantaggio dei ciclisti aggressivi, ma anche dei principianti: la sicurezza prima di tutto! (Qui troverai il miglior freno a disco eMTB).

Dislplay

Di quanti dati hai effettivamente bisogno in un giro? Esiste una grande varietà di approcci diversi, dal minimalista al centro di comando. In entrambi i casi, è importante che il display e il telecomando siano ben protetti in caso di incidente, è possibile raggiungere comodamente i pulsanti di controllo e il sistema è intuitivo da utilizzare. Bosch ha molto da fare qui: le opzioni disponibili da marchi come Specialized o Shimano sono molto più intelligenti e versatili. Nessuna delle bici nel test di gruppo aveva una funzione di navigazione come parte del loro display standard, anche se i dispositivi di navigazione come Garmin o SIGMA possono raddoppiare come il display eMTB.

Ulteriori raccomandazioni MTB elettrica.

Come già accennato in precedenza, la maggior parte delle MTB elettriche che abbiamo testato ha offerto un ottimo pacchetto e si è comportata bene in specifici tipi di terreno per specifici tipi di ciclisti. Se il Best in Test o il Best Value Tip non sono adatti a te, abbiamo creato una panoramica delle migliori alternative di seguito. Se non stai cercando il miglior tuttofare, abbiamo fatto un riepilogo dei nostri consigli per specifici tipi di ciclisti e terreni.

Consigli MTB elettrica per il comfort a lunga distanza e le salite alpine

Se stai cercando la MTB elettrica più versatile, comodo e maneggevole, dai un’occhiata al SIMPLON Rapcon Pmax. Le prestazioni complessive sulla pista sono eccezionali e presenta un sistema a doppia batteria che ti permetterà di realizzare il sogno di guidare Monaco da Monaco al Lago di Garda attraverso le Alpi. La maneggevolezza è eccellente e consente sia ai principianti che ai professionisti di arrampicarsi su e giù per i sentieri tecnici delle Alpi e di dirigersi verso il bike park.

MTB elettrica per grandi arrampicate.

Vedi l’arrampicata solo come mezzo per raggiungere un fine? Nessuno dei nostri consigli sulle bici che colpiscono duramente è brutto in arrampicata e si arrampicherà su terreni tecnici ma sono le discese per cui sono state costruite e dove brillano davvero.

MTB elettrica per ciclisti esperti di enduro.

Ti piace la maneggevolezza, le alte velocità e i salti nitidi? Sei un pilota esperto con uno stile di guida attivo? Se è così, dai un’occhiata più da vicino a Orbea WILD FS M-LTD! È ancora più capace su salite e discese tecniche rispetto al nostro Best in Test, lo Specialized S-Works Turbo Levo e offre le massime prestazioni in pista. Tuttavia, assicurati di scegliere l’ammortizzatore pneumatico invece dell’ammortizzatore nel configuratore, altrimenti farai fatica a ottenere il massimo dalla bici! Un’altra alternativa sensata è MERIDA eONE-SIXTY 10K. Ha una batteria più piccola rispetto all’Orbea e non si arrampica altrettanto bene, ma offre una posizione di pedalata più comoda per le uscite più lunghe e offre molti brividi nelle discese con la sua maneggevolezza superba, migliore anche del levo Specialized.

Le MTB elettriche viste superano il tuo budget?

Nessun problema, abbiamo compilato un elenco di quattro alternative convenienti. Ad essere onesti, non tutti possono, o addirittura vogliono, spendere € 11.499 per lo Specialized S-Works Turbo Levo, il migliore in prova. Quindi ecco quattro alternative interessanti e più convenienti che offrono un ottimo pacchetto complessivo, una vasta gamma di applicazioni e un’eccellente maneggevolezza.

La maggior parte delle MTB elettriche nel nostro test di gruppo sono in prima linea nello sviluppo di eMTB. Questi sono i modelli di punta che i marchi hanno da offrire, con solo i migliori e migliori componenti, garantiti per avere un effetto “must-have” immediato sui clienti. Naturalmente, offrono le migliori prestazioni, ma non è sempre necessario sborsare così tanti soldi per ottenere sorrisi sulla pista. Per questo motivo, abbiamo compilato un elenco di quattro raccomandazioni alternative per chi ha un budget limitato.