kit di sopravvivenza: come cavarsela dai disastri naturali

da | Ultimo aggiornamento 20-09-2022 | Dispositivi di protezione

Kit di sopravvivenza: lo so che non ci si pensa mai, ti pare che può capitare a me, nella zona dove abito? Eppure ti assicuro che il rischio è pari per tutti noi. Eventi alluvionali, terremoti, disastri naturali di entità tale da mettere te e tutti i tuoi cari in serio pericolo di vita. Ecco, in questi casi, cosa dovresti fare? O meglio come essere preparati prima e sopravvivere a questi eventi? In questa recensione voglio farti aprire gli occhi, senza nessun allarmismo e metterti nella condizione di essere pronto a qualsiasi evenienza.

Kit di sopravvivenza 2022: guida acquisto migliori oggi in commercio

Dopo gli ennesimi eventi calamitosi, occorsi durante l’alluvione del 15 settembre 2022 nei paesi di Cantiano, Pianello d’Ostra, Barbara e Senigallia, nell’alto marchigiano, ho deciso di scrivere questa guida su come creare un kit di sopravvivenza, per affrontare un’eventuale situazione di emergenza, almeno nelle fasi iniziali.

Raccogliere gli oggetti di cui potresti avere bisogno, nel bel mezzo di una calamità naturale può certamente causarti ansia e molto stress ma, considera quanto sarebbe peggio se tu e la tua famiglia non avreste alcuni dei prodotti essenziali, tanto necessari se, si verificasse l’impensabile. Il pensiero di questo sfortunato scenario non ti farà disperare se terrai a portata di mano un kit di sopravvivenza militare ben assortito.

Nessuno di noi vuole pensare che possa accadere l’inimmaginabile. Ma se si considera che quasi tutti noi possiamo essere vittime di un disastro naturale (che l’Organizzazione Mondiale della Sanità descrive come un atto straordinario della natura che porta all’interruzione della vita quotidiana), c’è una buona probabilità che prima o poi potresti avere bisogno di uno o più degli articoli contenuti in uno di questi kit.

La scelta di quello giusto può essere, quindi, difficile da fare. Contengono un’ampia gamma di articoli necessari in caso di calamità e sono progettati per sostenere un numero variabile di persone per un periodo di tempo diverso.

migliore kit di sopravvivenza

Lo sapevi che: le interruzioni di corrente causate dalle tempeste possono durare giorni e persino settimane. Gli articoli contenuti negli accessori sopravvivenza, possono aiutarti a superare questi giorni difficili fino al ripristino della corrente.

Kit sopravvivenza | considerazioni iniziali

Tipologie di disastri naturali

Tutti i disastri naturali hanno tre aspetti che condividono: sono provocati dalla natura, non sono sempre prevedibili e, per la maggior parte, non possono essere controllati dall’uomo. Alcuni iniziano con una previsione meteorologica, ma molti avvengono senza preavviso. Dalla perdita di energia elettrica alle inondazioni, i risultati spesso rendono coloro che, si trovano sulla scia del disastro, incapaci di accedere a molti servizi e necessità di base. Sebbene non tutte le calamità naturali si verifichino in ogni regione del nostro bel paese, molte aree rischiano di subirne più di una. Esiste un Piano di Assetto Idrogeologico (PAN), che identifica le aree più a rischio, dal punto di vista idrogeologico e tutti gli interventi pianificati come salvaguardia. In conseguenza di ciò, ecco alcuni dei tipi più comuni di disastri naturali:

  • Inondazioni causate da forti tempeste
  • Tornado e uragani che causano la distruzione di proprietà, inondazioni, perdita di energia e feriti.
  • Siccità che devasta i terreni coltivati
  • Ondate di calore che mettono a dura prova le reti elettriche
  • Incendi selvaggi che distruggono tutto ciò che trovano sul loro cammino
  • Freddo estremo e tempeste invernali che mettono fuori uso l’energia elettrica e congelano le tubature dell’acqua
  • Terremoti che causano distruzione di proprietà, interruzioni di corrente, fughe di gas, carenza d’acqua e lesioni.

Numero di persone

I kit survival, sono dotati di molteplici materiali ed in diverse quantità. Ad esempio, se ne possono trovare con cibo, acqua e altri articoli sufficienti per due persone per sopravvivere alcuni giorni, fino a quelli per gruppi di dieci o più. Pensa a quante persone potrebbero aver bisogno delle provviste del tuo kit e tieni presente che anche amici, familiari e vicini potrebbero usufruirne. Queste informazioni ti guideranno nella scelta di un kit sopravvivenza, con scorte sufficienti per affrontare la situazione fino al ritorno alla normalità o dei soccorsi.

Accessori sopravvivenza | caratteristiche principali

Contenuto

Senza dubbio, gli articoli inclusi al loro interno, sono quelli che faranno la differenza, nel momento del bisogno. Molti di questi prodotti sono considerati beni di prima necessità e spesso scarseggiano quando si verifica un disastro. Pensa all’ultima volta che è stata prevista una forte tempesta nella tua zona e al fatto che gli scaffali dei negozi di alimentari si sono svuotati. La situazione è ancora più grave se manca la corrente o le strade sono bloccate o non percorribili. Ecco alcuni degli articoli più importanti che troverai in molti questi equipaggiamenti della migliore qualità:

  • Cibo: Gli alimenti di lunga durata sotto forma di barrette nutrizionali, pasti pronti da mangiare, pasti disidratati o liofilizzati e cibo in scatola, sono i punti fermi di molti di questi. Alcuni possono essere consumati così come sono, mentre altri devono essere mescolati con acqua e riscaldati.
  • Acqua: L’acqua è un elemento essenziale in un kit di sopravvivenza militare e spesso è disponibile in sacchetti o piccoli tetra pak. Alcuni, includono anche cannucce filtranti o pastiglie depurative dissolvibili per eliminare i batteri presenti nell’acqua che potrebbe essere stata contaminata durante un evento calamitoso.
  • Primo soccorso: Le ferite sono comuni durante i disastri naturali e la maggior parte dei kit contiene antisettici, bende, garze, cotone e altri farmaci per curarle fino a quando non sarà disponibile un aiuto medico.
  • Strumentazione: Forbici, coltelli e multiutensili sono inclusi nella maggior parte, per aiutarti a risolvere i problemi che si possono verificano. Sono utili anche quando non sono disponibili strumenti più grandi o non è possibile utilizzare utensili elettrici.
  • Luce: Le interruzioni di corrente si verificano comunemente durante queste particolari situazioni, quindi le fonti di luce alternative sono un equipaggiamento vitale da avere a portata di mano. La luce sotto forma di candele, torce, lanterne e bastoncini luminosi è un elemento molto diffuso contenuto al loro interno. Un consiglio che reputo molto importante è quello di procurarsi prima un generatore di corrente per casa o un piccolo gruppo elettrogeno portatile che, sicuramente ti tornerà utile non solo in casi estremi, ma anche in situazioni di normalità, in quanto un’interruzione di corrente può sempre accadere anche per una manutenzione della rete pubblica.
  • Igiene: L’acqua corrente spesso non è disponibile durante un disastro naturale. Ecco perché fazzoletti, salviette umidificate, carta igienica e altri prodotti di carta sono inclusi in questi equipaggiamenti.
  • Extra: Oltre ad articoli importanti come cibo, attrezzi e prodotti di primo soccorso, alcuni accessori sopravvivenza, sono dotati di articoli per aiutarti a iniziare a ripulire dopo l’impatto di Madre Natura, tra cui occhiali protettivi, guanti e maschere per il viso. Alcuni includono anche pratici oggetti come un piccolo fornello, un alimentatore portatile, fiammiferi, un fischietto d’allarme, coperte d’emergenza, ciotole, tazze e una radio a manovella.

Durata

Il tipico kit sopravvivenza è progettato per includere scorte per persona sufficienti per 72 ore. Questo perché le ore e i giorni immediatamente successivi a un disastro sono cruciali: è il momento in cui le condizioni sono peggiori. Inoltre, in questo periodo i primi soccorritori potrebbero non essere in grado di raggiungere tutte le persone che hanno bisogno di assistenza. Ne sono disponibili anche con prodotti che durano più di 72 ore.

Contenitori organizzati

L’idea di un kit survival è quella di avere tutti gli articoli di cui si può avere bisogno ordinatamente organizzati in un unico contenitore che sia anche trasportabile. Zaini, vaschette con coperchio e custodie con cerniera sono quelli che vengono utilizzati più comunemente.

Lo sapevi che: l’Organizzazione Mondiale della Sanità ci dice che ogni anno circa 160 milioni di persone nel mondo sono colpite da disastri naturali.

Kit di sopravvivenza | prezzi ed offerte attuali

Il costo di un kit sopravvivenza dipende da diversi fattori: il numero di persone per le quali è previsto il rifornimento, il numero di giorni di durata del rifornimento stesso e la varietà di articoli contenuti nel kit. Alla luce di questi dati, tali articoli, possono costare da 30 € a diverse centinaia di euro, con modelli di grandi dimensioni per più persone che si collocano nella fascia alta della gamma.

Economici: quelli più piccoli con prodotti di base come cibo, acqua, alcuni strumenti e articoli di primo soccorso per una o quattro persone si possono trovare tra i 30 e gli 85 €. Alcuni includono extra come luci e persino una stufetta portatile, ma potrebbero esserci problemi di durata. Anche quelli compatti destinati a essere trasportati in veicoli, camper e barche rientrano in questa categoria di prezzo.

Fascia media: gli accessori sopravvivenza, che costano da 85 a 130 € sono adatti alle esigenze della maggior parte dei consumatori. Includono una grande varietà di articoli, dal cibo ai prodotti di primo soccorso, per quattro-sei persone.

Costosi: I kit sopravvivenza più costosi, che vanno da 130 a 350 €, sono più adatti alle aree a rischio di calamità. Includono un elenco più completo di articoli, tra cui cibo, acqua, attrezzatura di pronto soccorso, attrezzi, luci e altro ancora. Alcuni produttori offrono anche modelli per famiglie e gruppi molto numerosi e per tempi di sopravvivenza prolungati. Il costo di questi, può superare i 350 €, a seconda delle dimensioni e della quantità di prodotti contenuti.

Sopravvivenza kit | suggerimenti e consigli per un utilizzo migliore

  • Conosci l’area geografica dove vivi?. È più probabile che alcuni dei disastri naturali si verifichino in aree specifiche, come le inondazioni sulle coste o la siccità nelle regioni meridionali. queste possono essere imprevedibili, ma capire quali sono le probabilità che si verifichino nel luogo in cui vivi ti aiuterà a prepararti nel migliore dei modi.
  • Pianifica in anticipo. Quando il tempo è bello e soleggiato o dopo che la stagione delle tempeste è passata (da estate ad inizio autunno), questi sono i momenti ideali per acquistare un equipaggiamento per le calamità naturali. Se aspettati che le previsioni lancino allerte meteo, probabilmente, anzi sicuramente, sarà troppo tardi per raccogliere tutti gli oggetti di cui potresti aver bisogno se dovesse accadere il peggio.
  • Pensa all’imprevisto. Anche gli eventi naturali più insoliti, possono verificarsi in aree dove di solito non si verificano, come i terremoti e l’innalzamento delle acque in aree che non sono situate in pianure alluvionali. Ecco perché è importante assicurarsi che l’attrezzatura che pensi di acquistare, sia completa, per ogni evenienza.
  • Scegli un kit con scorte adeguate. Non tutti questi equipaggiamenti per disastri ambientali sono ottimamente riforniti. Non commettete l’errore di acquistarne uno striminzito, privo di articoli che probabilmente ti tornerà utile in caso di siccità, interruzione di corrente, alluvione e altro.
  • Tieni a portata di mano i contatti di emergenza. Assicurati di avere a portata di mano l’elenco dei numeri importanti, come quelli dei servizi di emergenza (numero unico 112), degli amici e dei familiari, nel caso in cui tu debba avvertire le persone della situazione post-catastrofe. È una buona idea tenere questo elenco insieme al kit ed aggiornarlo ogni volta che qualche numero cambia. Non vorrai certo che, in caso di emergenza, ti risponda la vocina che dice “il numero da lei selezionato non è più attivo“!
  • Avere un piano per la famiglia. Condividi con ogni membro della tua famiglia informazioni su come gestire circostanze specifiche durante un disastro, su dove incontrarvi e su come tornare alla normalità una volta passato l’evento.
  • Usa un manuale di sopravvivenza. Se hai letto questo mio articolo, ti sarai già procurato una guida pratica su come sopravvivere nella natura. Oltre ai consigli per come cavartela nella natura più selvaggia, contengono anche altre indicazioni su come affrontare eventi eccezionali.
kit di sopravvivenza quale scegliere

Lo sapevi che: sebbene le tempeste che portano a scenari disastrosi si verifichino spesso durante i caldi mesi estivi, anche quelle invernali, che portano forti nevicate e accumuli di ghiaccio possono causare interruzioni di corrente e allagamenti.

Accessori sopravvivenza | domande frequenti FAQ

D. Qual è la durata di conservazione del cibo in un kit per disastri naturali?

R. La risposta dipende dalla marca e dal tipo di cibo fornito, ma in genere la durata di conservazione è di cinque anni. Tuttavia, alcuni tipi di alimenti, come quelli liofilizzati, possono durare 20 anni o più. Controlla, accuratamente, la confezione degli alimenti contenuti per esserne certo al 100%.

D. Quali sono gli articoli più importanti in un kit per catastrofi naturali?

R. Le aziende che li preparano, tengono conto di un’ampia gamma di esigenze e, di conseguenza, li confezionano. Per questo motivo si trova di tutto, dalle fonti di luce alle coperte di emergenza e tutto il resto. Tuttavia, poiché senza idratazione si può sopravvivere solo pochi giorni, l’acqua e gli articoli per la purificazione della stessa, sono fondamentali per qualsiasi kit survival. Inoltre, articoli di primo soccorso come bende, garze e farmaci antibatterici sono necessari per trattare le ferite non appena si verificano e per evitare che peggiorino fino all’arrivo dei soccorsi.

D. Dove devo conservare un kit per le calamità naturali?

R. La risposta più semplice è dove è possibile trovarlo facilmente quando serve. Tuttavia, il luogo migliore per conservare queste attrezzature, dipende anche dalle circostanze specifiche. Ad esempio, se vivi in una regione soggetta a inondazioni, dovresti riporlo in un luogo dove non si possa intasare d’acqua prima di poterlo raggiungere, sempre in caso di alluvione. Se invece nella zona in cui abiti si verificano frequenti trombe d’aria, è bene riporlo al piano inferiore o nel seminterrato della casa.

Kit di sopravvivenza | conclusioni …

Lo so che, in questi casi, si pensa sempre che nella zona in cui vivi, certe condizioni estreme, dettate da eventi naturali ed imprevedibili, non si possano mai verificare, ma ti assicuro che non è così. Io abito in una zona dove non si sono mai riscontrati questi disastri ambientali, eppure il 15 settembre 2022, un’evento alluvionale si è abbattuto nella zona della regione Marche che va dal comune di Cantiano fino al quello di Senigallia.

Diversi morti e centinaia di sfollati, con case, strade e ponti distrutti, acqua e fango in tutte le abitazioni vicino i fiumi. Considera che sono caduti oltre 400 mm di pioggia in quasi tre ore, praticamente quella che cade in circa 6 mesi.

Lasciando perdere tutti i disagi ed il lungo periodo che necessiterà per tornare ad una “parvenza di normalità“, vedi tu stesso che questi eventi possono capitare ovunque. Risulta quindi indispensabile avere tra le tante cose pronte, anche un kit di sopravvivenza che permetta, a te ed alla tua famiglia di affrontare le prime ore o giorni in autonomia.

Bene, cerchiamo di passare ad argomenti più prettamente legati a quanto letto, direi che con questa recensione, hai potuto accedere a diverse informazioni, super utili per scegliere accuratamente la tua attrezzatura. Come sempre chiedo, lascia le tue esperienze qui sotto, chissà se hai mai dovuto affrontare situazioni di emergenza e come ne sei uscito fuori. Infine, cosa più importante per me che per te, se vuoi sei libero di condividere quanto letto con tutti i tuoi amici, via social tramite i portali di Facebook ed Instagram. Per ora è tutto e ti lascio al prossimo articolo. 🙂

Forehakms Kit di Sopravvivenza Multiuso,14 in 1 Survival...
  • UOVO AGGIORNAMENTO COMBO - 14 in 1 kit di sopravvivenza...
  • LAMPIAMENTE USATO - Materiale in lega di magnesio, i pezzi...
  • MULTI-FUNCTION - peso solo 453g. può essere collocato in...