idropulsore dentale | igiene dentale totale per la famiglia

da | Ultimo aggiornamento 29-08-2022 | Salute e Igiene

migliore Idropulsore dentale come scegliere

Ma prima… perché dovresti fidarti delle mie recensioni?

Su OpinioniProdotto.it, passo la maggior parte del tempo a ricercare, analizzare e, spesso anche a testare prodotti. Tutto questo per segnalarti le migliori scelte che puoi fare durante i tuoi acquisti. Il mio guadagno? Lo ricevo solo se acquisti un prodotto attraverso i link indicati, ma a te non costa nulla! Quindi perché non seguire i consigli e trovare, in un batter d’occhio il meglio per le tue richieste? Per saperne di più

 

Idropulsore dentale: questa è la risposta, se, al momento, ti stai chiedendo quale sia il miglior modo per mantenere un’adeguata igiene orale per te e la tua famiglia. Ho deciso di scrivere questa recensione, per capire pro e contro di questo prodotto innovativo e, dare tutte le possibili risposte alle tue domande, per aiutarti a prendere la giusta decisione. Ma prima: cos’è esattamente uno strumento di questo tipo?

Idropulsore dentale 2022: guida acquisto migliori oggi in commercio

Per pulire le aree che uno spazzolino elettrico o normale, non riesce a raggiungere, è necessario un irrigatore orale. Conosciuto anche come “idropulsore“, questo è uno strumento di igiene orale che può arrivare, facilmente, tra i denti. A differenza del normale filo interdentale, o di un collutorio, questi sono disponibili in diversi tipi e dimensioni, il che significa che hai diverse opzioni da considerare quando cerchi quello che meglio può soddisfare le tue esigenze di pulizia.

La decisione più importante è, la scelta tra i modelli di pulitore per denti portatile che, sono utili durante viaggi o come ingombro di spazio e idropulsori fissi che offrono più getto e controllo della pressione. Oltre ai tipi, ci sono caratteristiche e differenze importanti, come la dimensione del serbatoio, i controlli di pressione e flusso regolabili, i diversi tipi di punte e ugelli che puoi utilizzare.

idropulsore dentale migliore

Lo sapevi che: l’uso del filo interdentale ha dimostrato di essere molto efficace nel ridurre la gengivite, il sanguinamento delle gengive e l’irritazione delle gengive.

Denti idropulsore | ma cos’è esattamente?

Un idropulsore per denti, o idrogetto dentale, è un dispositivo che dirige un flusso d’acqua potente attraverso una punta specializzata all’interno della tua bocca.

La forza dell’acqua rimuove e lava via placca, frammenti di cibo e batteri dalle gengive e dai denti.

Tutti i modelli di irrigatore dentale hanno un serbatoio per immagazzinare l’acqua e un motore elettrico per alimentare la pompa.

Miglior Idropulsore dentale | tipologie in commercio

Esistono due tipi fondamentali di idropulsore: fisso e portatile.

Irrigatori orali fissi

Come suggerisce il nome, questi trovano spazio sul piano del bagno e si collegano a una presa elettrica. Hanno un serbatoio abbastanza grande, che in genere contiene acqua per 60 secondi di utilizzo o più. La maggior parte di queste unità ha una gamma di impostazioni di pressione e alcune hanno il controllo del flusso d’acqua. Questi modelli sono la scelta migliore se due o più persone lo andranno ad usare in modo continuativo.

Idropulsori portatili

Questi modelli, sono alimentati da batterie. Alcuni ne hanno di ricaricabili e sono dotati di una piccola base per la ricarica tra le sessioni di pulizia, mentre altri funzionano con batterie usa e getta e sono completamente autonomi. Questi dispositivi sono utili per i viaggi o in un bagno molto piccolo, ma non hanno la stessa potenza, così come tante impostazioni di pressione, dei modelli visti in precedenza. Il loro serbatoio è molto più piccolo, generalmente contiene acqua per 30-45 secondi di utilizzo. Sebbene tu li possa scambiare con i componenti della tua famiglia, un idropulsore portatile è generalmente più adatto per una sola persona.

Questi ultimi, possono essere acquistati per un minimo di 25 €, ma li trovi anche che arrivano fino a 120 € per quelli con più funzioni e una maggiore capacità d’acqua. I modelli pulitore per denti fissi, tendono a costare da 35 € a 110 €.

Lo sapevi che: L’uso della doccia dentale richiede meno forza della mano ed abilità manuale rispetto al filo interdentale, quindi è una buona scelta per chiunque soffra di artrite, forza ridotta, perdita di coordinazione della mano o condizioni simili.

Getto acqua denti | caratteristiche principali

Un idropulsore per denti, per tutti quanti lo osservino per la prima volta, risulta essere un dispositivo abbastanza semplice, ma ci sono alcune funzionalità che potrebbero essere molto utili e non visibili a prima vista:

  • Dimensioni del serbatoio: più grande è il serbatoio, maggiore è il tempo che puoi utilizzarlo prima che l’acqua finisca. Per un lavoro completo, in genere sono necessari almeno 45 secondi di acqua, anche se un minuto è il tempo consigliato per completare un ciclo adeguato di pulizia e, questo, dovrebbe essere il tuo obiettivo quotidiano.
  • Pressione regolabile: mentre i modelli portatili tendono ad avere solo due o tre impostazioni di pressione, alcuni modelli di idrogetto dentale fissi, ne offrono fino a dieci.
  • Controllo del flusso: consente di rallentare o interrompere il flusso d’acqua mentre si regola la punta dell’irrigatore orale in bocca.
  • Suggerimenti con codice colore: se condividi il tuo articolo con altri membri della famiglia, ogni persona ha bisogno del proprio kit. La codifica a colori rende facile dire quale punta appartiene a quale persona.
  • Punta rotante: questa funzione ti consente di ruotare la punta mentre lavori, rendendo molto più facile raggiungere la parte posteriore della bocca o la parte posteriore dei denti.
  • Water Pulse/massaggio gengivale: questa modalità pulsa il flusso d’acqua, che stimola il tessuto gengivale e promuove la salute delle gengive.
  • Timer: un suono, una pausa o una vibrazione ti indica di passare alla sezione successiva della bocca e segnala quando è scaduto il minuto consigliato per l’uso del pulitore per denti.
  • Varietà di ugelli: molti idrogetto dentale sono dotati di diversi tipi di ugelli per diversificare l’uscita dell’acqua.
  • Resistente all’acqua: questi idropulsori sono dispositivi portatili realizzati per l’uso sotto la doccia.
  • Livello rumore: la maggior parte di questi prodotti fissi sono piuttosto rumorosi, ma alcune unità, evidentemente più costose, sono molto più silenziose di altre.

Consiglio dell’esperto: gli ugelli dell’idropulsore denti dovrebbero essere sostituiti ogni tre o sei mesi, o prima se la punta è piegata, morsa o incrinata.

Idrogetto dentale | prezzi ed offerte attuali

Economico: per acquistare un idropulsore denti in questa fascia di costo dovrai spendere dai 25 € fino a 49 €. Devi però sapere che prenderai un modello di base senza molta potenza e realizzato con materiali dozzinali. Non certo il miglior pulitore per denti ad acqua di questo modo.

Fascia media: se spendi da 49 € fino a 120 € avrai quello che di meglio si può acquistare con il migliore rapporto qualità prezzo. Sicuramente qui troverai il tuo nuovo idrogetto dentale migliore per tutta la famiglia.

Costoso: se vuoi proprio spendere oltre i 120 € e fino ad un massimo di 389 €, potrai acquistare una vera e propria stazione pulizia denti idropulsore professionale, ma ti avverto, non ha un grande senso la spesa in quanto il rapporto tra prezzo e qualità non giustifica la spesa.

Lo sapevi che: Puoi usare la tua doccia dentale prima di spazzolarti o – se hai tempo – aspetta circa 30 minuti per lasciare che gli ingredienti del dentifricio compiano il loro pieno effetto.

Idropulsore orale | tipologie

Tutti i migliori idropulsori sono dotati di una punta standard e alcuni includono anche alcuni accessori specializzati. Sebbene tu possa scambiarli con altri della stessa marca, generalmente non puoi inserire un accessorio di una marca diversa.

Esistono diversi tipi di punte per idropulsore, ciascuna adatta per uno scopo leggermente diverso. Alcuni dei più comuni sono:

  • Standard: l’accessorio di base che viene fornito con quasi tutti i migliori idropulsori dentali.
  • Ortodontico: progettato per pulire intorno agli apparecchi e altri lavori ortodontici. In genere, c’è un pennello molto piccolo all’estremità della punta per aiutare a rimuovere il cibo e altre particelle.
  • Accessorio per la placca: un piccolo pennello all’estremità della punta raggiunge aree altrimenti difficili da raggiungere per rimuovere la placca e le particelle di cibo.
  • Tasca gengivale: queste punte hanno un’estremità leggermente appuntita e vengono utilizzate per eliminare le tasche gengivali per aiutare ad alleviare la parodontite.
  • Accessorio per lo spazzolino da denti: consente di spazzolare e usare l’idropulsore contemporaneamente.
  • Detergente per la lingua: l’accumulo di batteri sulla lingua è una causa comune di alitosi. Una punta per pulire la lingua aiuta a rimuovere quell’accumulo per donarti un alito più fresco.

Getto acqua denti | suggerimenti e consigli per un utilizzo migliore

Sebbene l’uso dell’irrigatore dentale non sia difficile, è sempre bene cercare di imparare una routine che ti darà, fin dal primo utilizzo, i migliori risultati possibili: questo è quello che dovresti seguire.

  1. Riempi il serbatoio con acqua tiepida. Se lo desideri, puoi aggiungere anche una piccola quantità di collutorio, ma non andare oltre una miscela 1:1.
  2. Non accendere l’idropulsore finché la punta non è all’interno della bocca.
  3. Inizia con la pressione sull’impostazione più bassa. Puoi aumentarla lentamente, ma prova attentamente per assicurarti di non irritare le gengive.
  4. Se usi l’irrigatore dentale sopra il lavandino, piegati leggermente in avanti, in modo che l’acqua che esce dalla bocca, vada al suo interno e non addosso ai tuoi vestiti.
  5. Chiudi le labbra attorno alla punta dell’ugello, lasciandole aperte quanto basta per far defluire l’acqua dalla bocca. Ciò impedirà alla stessa di spruzzare sui ripiani del bagno o sullo specchio. Potrebbe essere necessario esercitarsi un po per prenderci la mano, ma questa è la chiave per non fare disastri mentre usi il tuo nuovo idropulsore dentale, poi la mamma chi la sente?.
  6. Inizia con i denti posteriori e procedi in avanti, facendo prima quelli inferiori e poi quelli superiori.
  7. Punta il flusso d’acqua tra i denti, concentrandoti sul bordo gengivale.
  8. Il tempo totale di utilizzo dell’irrigatore dentale dovrebbe essere di un minuto: metà trascorso sui denti inferiori e metà su quelli superiori.
idropulsore dentale come si sceglie il migliore

Lo sapevi che: tutti gli apparecchi ortodontici, tendono a ospitare particelle di cibo, placca e batteri. L’uso quotidiano di un idropulsore fa staccare queste sostanze che causano la carie da sotto e dietro i fili e le bande e i perni ortodontici.

Idropulsore dentale: domande frequenti FAQ

D. Come può un idrogetto dentale aiutarmi nella mia igiene orale?

R. Quando si tratta di filo interdentale, tutti conoscono la sfida di riuscire ad inserirlo tra quei molari nella parte posteriore della bocca. È qui che entra in gioco l’idropulsore per denti! Sebbene non sostituisca completamente il filo interdentale nella tua routine quotidiana di igiene dentale, questi possono fare alcune cose che il normale filo non riesce assolutamente a fare.

Il flusso d’acqua è più efficace per arrivare al di sotto del bordo gengivale dove possono nascondersi acidi e batteri. Sebbene tutti possano trarre vantaggio dall’uso di un irrigatore dentale, ci sono alcune situazioni in cui può essere particolarmente vantaggioso. La pulizia dei denti con getto d’acqua per le persone che portano l’apparecchio, lavori dentali complicati o malattie gengivali, può offrire un prezioso miglioramento alla routine di igiene orale. Ovviamente dovresti sempre consultare il tuo dentista su come trattare i denti e le gengive.

D. Per quanto riguarda la paradontite?

R. Quando si tratta di malattie gengivali, la miglior difesa è un buon attacco! Quindi, per aiutare a prevenire lo sviluppo di gengiviti o parodontiti, prendi in considerazione un modello di buona qualità, per pulire e rimuovere la placca dai punti che spazzolatura e filo interdentale non possono raggiungere.

D. Come mi devo comportare se ho un apparecchio dentale?

R. Le persone che indossano l’apparecchio devono essere particolarmente coscienziose riguardo alla loro igiene orale. Se la placca rimane sui denti e intorno all’apparecchio stesso, chi lo indossa può sviluppare gengive gonfie, alitosi e malattie allo smalto dei denti. L’utilizzo di un idropulsore dentale professionale, è eccezionalmente efficace quando si tratta di rimuovere la placca e le particelle di cibo tra i denti e intorno all’apparecchio. Segui la tua routine standard di spazzolatura e filo interdentale con un trattamento a getto d’acqua quotidiano e quando rimuoverai tutti quei tutori, avrai un sorriso bello e sano!

D. Per quanto riguarda gli impianti e le capsule dentali?

R. Impianti, corone e ponti sono un grande investimento e può essere molto difficile mantenerli puliti. Assicurati di proteggerli, pulendo sotto i ponti, intorno alle corone e su tutte le superfici sopra e intorno agli impianti. L’azione pulsante di un idrogetto dentale è progettata per pulire quelle aree difficili da raggiungere dove cibo e batteri rimangono intrappolati.

Idropulsore dentale | Conclusioni …

In conclusione voglio lasciarti questa utilissima guida per una perfetta routine dedicata alla pulizia dentale, che ogni giorno dovresti attentamente fare.

Come in tante aree diverse della salute personale, la tecnologia sta dando un prezioso contributo all’igiene dentale con lo sviluppo di strumenti per la loro pulizia, che possiamo usare a casa. Uno dei più efficaci è l’idropulsore dentale. Prendendo gran parte del lavoro dallo spazzolamento, questo prodotto, incoraggia gli utenti ad avere un programma di igiene orale più coerente ed efficace, in particolare i bambini, che sono più vulnerabili alle carie e alle malattie gengivali.

Una cura dentale efficace inizia con lo spazzolamento regolare dei denti. Scegliere lo spazzolino giusto e usarlo con la tecnica corretta è la base per un sorriso radioso e dall’aspetto sano. Aggiungi a ciò un rituale del filo interdentale che rimuove le particelle di cibo e i batteri dagli spazi tra i denti, i punti in cui è più probabile che si sviluppino le carie. Termina con un po di collutorio o l’uso corretto di un risciacquo al fluoro e hai un’ottima possibilità di evitare patologie e di mantenere i tuoi denti originali per tutta la vita.

Se sei arrivato fino qui, nella lettura, significa che ho fatto una buona ricerca e quindi ti chiedo di condividere quanto letto negli ambienti social di Facebook ed Instagram. Inoltre potresti lasciare qualche commento, qualcosa che ti viene in mente in merito all’argomento trattato. Ti risponderò con grande piacere quanto prima. Grazie. 🙂