dentifricio senza fluoro | subito denti più bianchi e sani

da | Ultimo aggiornamento 28-08-2022 | Salute e Igiene

migliore dentifricio senza fluoro

Ma prima… perché dovresti fidarti delle mie recensioni?

Su OpinioniProdotto.it, passo la maggior parte del tempo a ricercare, analizzare e, spesso anche a testare prodotti. Tutto questo per segnalarti le migliori scelte che puoi fare durante i tuoi acquisti. Il mio guadagno? Lo ricevo solo se acquisti un prodotto attraverso i link indicati, ma a te non costa nulla! Quindi perché non seguire i consigli e trovare, in un batter d’occhio il meglio per le tue richieste? Per saperne di più

 

Dentifricio senza fluoro: l’utilizzo di un dentifricio naturale senza fluoro può sostituire quello di uno normale? Questo è quello che mi sono chiesto in questo articolo che stai per leggere. Vediamo come funziona questo prodotto per la pulizia ed igiene dei denti e cosa puoi aspettarti di trovare, di nuovo, in questo 2022 .

Dentifricio senza fluoro 2022: guida acquisto migliore secondo le recensioni clienti.

Per mettere in evidenza la tua parte migliore del viso, c’è un aspetto della tua routine di bellezza che non dovrebbe mai essere trascurato: lavarsi i denti. E mentre i prodotti naturali e green per il tuo rossetto o acconciature varie, possono davvero essere trovate in grande quantità, quelle per farti fare avere sorriso bianco e sano, possono essere davvero poche e difficili da capire.

Non tutte le paste sono create allo stesso modo, anche se si descrivono come naturali. Il dentifricio dovrebbe essere sempre efficace nella pulizia completa dei denti.

Quando si tratta dei nostri denti bianchi perlati, non badiamo a spese. Prima di andare dal dentista (cosa che, invece dovresti fare per prima) si provano kit per lo sbiancamento dei denti, fai-da-te e mille altri prodotti che, promettono di offrire un sorriso più luminoso e tanti altri ritrovati più o meno funzionanti.

Ma la questione di oggi verte su un altra domanda: quale problema si nasconde dietro l’argomento semi-controverso del dentifricio senza fluoro.

Oggi, molti dentisti raccomandano di lavarsi i denti con un dentifricio al fluoro. Tuttavia, un numero crescente di persone mette in dubbio l’utilità dello stesso nel dentifricio e ci si chiede se uno senza, possa fare più bene ai denti.

Se sei preoccupato per questo aspetto, ecco cosa posso dirti in tuo aiuto. Qui di seguito ho raccolto informazioni che analizzano i pro e i contro e che possono essere utilizzate per prendere decisioni informate la prossima volta che si acquista un dentifricio.

migliore dentifricio senza fluoro quale scegliere

Lo sapevi che: sono sempre più le persone che mettono in dubbio l’efficacia del fluoro nei dentifrici. Parlane sempre con il tuo dentista che conosce la tua situazione dentale.

Dentifrici senza fluoro | considerazioni iniziali

Il fluoro, nel dentifricio, è una miscela chimica che contiene una vasta gamma di sostanze, inserendola, di fatto, nella categoria quattro della scala dei materiali pericolosi. Questa è la valutazione più alta e pericolosa che una sostanza può ricevere. Inoltre, gli studi non confermano se il fluoro aiuta a prevenire le carie.

La ricerca condotta dal National Institute of Dental Research (NIDR) del Servizio sanitario pubblico degli Stati Uniti, rispecchia quanto detto. Hanno scoperto che dopo aver analizzato i dati di oltre 39.000 scolari di 84 diverse aree geografiche, suddivisi in tre gruppi (quelli che erano stati fluorurati per 17 anni o più; non erano mai stati fluorurati o erano stati solo parzialmente fluorurati per meno di 17 anni) non vi era alcuna relazione tra i tassi di carie e la fluorizzazione. (È interessante notare che i tassi di carie erano più bassi in un’area non fluorurata).

Dentifricio senza fluoro per bambini | caratteristiche principali

Tutti i dentifrici dovrebbero essere in grado di “pulire la superficie del dente“. Il consiglio è sempre quello di cercare un dentifricio che abbia grana e che produca della shiuma, quando applicato. Anche se potresti goderti un dentifricio naturale, ti consiglio di consultare il tuo medico o il dentista per vedere se il prodotto aiuterà davvero i tuoi denti.

Ad esempio, i dentifrici che contengono bicarbonato di sodio possono contenere sale aggiunto e potrebbero essere dannosi per quelli con determinate condizioni cardiache o ipertensione. Si suggerisce anche di evitare gli elementi di agrumi, poiché questi ingredienti sono acidi e possono logorare i denti o aggravare i sintomi del reflusso acido.

Tieni il passo con l’igiene orale

Proprio come la tua marca preferita di shampoo o trucco, la scelta del migliore dentifricio per la tua bocca, alla fine spetta a te. Sia che tu scelga una formula completamente naturale o meno, ricorda di mantenere una corretta igiene orale:

  • Lavati i denti almeno due volte al giorno, compresa la lingua.
  • Il filo interdentale ogni giorno per la salute delle gengive.
  • Usa il collutorio per prevenire la gengivite.
  • Pianifica appuntamenti di pulizia regolari con il tuo dentista.

Lavarsi i denti è solo una parte dell’igiene orale. Spesso questa finisce con lo spazzolamento, trascurando tutto quello che rimane tra dente e dente. Il filo interdentale è quello che risolve il problema, perché è l’unico in grado di entrare tra quelle aree. Filo interdentale, sempre e comunque, indipendentemente dalle preferenze del dentifricio! E non dimenticare di lavare la lingua, questa pratica quasi nessuno la esegue, ma risulta essere di fondamentale importanza in una perfetta igiene orale giornaliera.

Denti Sensibili?

La maggior parte di questi prodotti contiene silice idrata e carbonato di calcio per aiutare a pulire lo smalto. La tenacia dei prodotti senza fluoro, può farti sembrare sulla giusta strada, ma la ricerca suggerisce che il carbonato di calcio e il biossido di silicio possono anche logorare lo smalto e ammorbidire la superficie.

Viviamo in un’epoca in cui le informazioni disponibili non sono sempre accurate, notando la varietà di fonti online. Le persone dovrebbero capire che l’obiettivo del proprio dentista o medico è quello di mantenere i pazienti sani, quindi non ti raccomanderò mai nulla di diverso dalle loro indicazioni.

E ancora, soprattutto per le persone con denti sensibili, chiedi al tuo dentista prima di apportare modifiche alle tue abitudini di igiene orale. I prodotti dentali approvati come sicuri ed efficaci avranno il sigillo di controllo degli organi nazionali competenti.

Dentifrici naturali senza fluoro | prezzi ed offerte attuali

Nella scelta di questo prodotto per la tua igiene orale, specificamente per la categoria senza fluoro, i prezzi variano 2,99 € per tubetto, fino ad arrivare a poco più di 20 € per confezioni che ne contengono fino a 8 con accessori quali spazzolini e collutorio.

Dentifricio senza fluoro | pro e contro

Alcuni dentifrici naturali sono privi di fluoro, cosa che la maggior parte dei dentisti non consiglia. Il fluoro, un minerale che si trova naturalmente nell’acqua e nel suolo, è l’unico ingrediente fino ad oggi che ha dimostrato di rafforzare lo smalto e ridurre significativamente il rischio di carie. Nessun dentifricio naturale otterrà il sigillo di accettazione degli organi di controllo medici a meno che non contenga la quantità minima di fluoro necessaria per prevenire le carie (vedi dentifricio per smalto).

Il fluoro è tossico in grandi quantità, ma tutto dipende da quanto ingerisci. Teoricamente, non stai seduto lì a mangiare il tuo dentifricio, quindi ne ingerisci pochissimo. Se si desidera evitare additivi non necessari e attenersi a ingredienti di origine naturale.

Detto questo, ne va da se che la scelta di un dentifricio senza fluoro bambini e adulti può essere una valida alternativa al classico. Ora vediamo pro e contro:

  • Pro:
    • Nei quasi 70 anni trascorsi dall’introduzione del fluoro nei dentifrici, i dentisti e diversi esperti di salute ne hanno sottolineato i benefici. Uno dei vantaggi principali del fluoro, secondo loro, è la riduzione delle malattie orali e dei costi di trattamento.
    • I dati ministeriali mostrano che più dell’80% delle persone avrà avuto almeno una carie entro i 34 anni. Insieme ad altre malattie orali come i disturbi gengivali.
    • Gli esperti sostengono che lavarsi i denti quotidianamente con un dentifricio al fluoro può aiutare a prevenire la carie e altre malattie, facendoti risparmiare, a lungo termine.
    • Per le persone con accesso limitato alle cure e ai controlli odontoiatrici, il dentifricio al fluoro viene proposto come la migliore prima linea di difesa contro le future complicazioni della salute orale.
    • Un altro argomento addotto dai sostenitori del dentifricio al fluoro è che il fluoro aiuta i bambini a sviluppare denti sani. Le carie colpiscono migliaia di bambini negli in tutto il mondo e, se non trattate, possono portare a seri problemi nel mangiare, parlare e giocare.
    • Gli studi hanno dimostrato che i bambini che si lavano i denti ogni giorno con un dentifricio al fluoro hanno meno carie di quelli che non lo fanno.
    • In generale, i sostenitori del fluoro si concentrano sugli effetti preventivi che il dentifricio fluorato può offrire per la nostra igiene dentale a lungo termine.
  • Contro:
    • Gli oppositori del dibattito sul fluoro vedono nel dentifricio fluorato un pericolo per la salute pubblica.
    • Una delle preoccupazioni più comuni evidenziate è l’aumento del rischio di fratture ossee che l’assunzione ripetuta di fluoro può creare. Si ritiene che l’ingestione di una quantità eccessiva di fluoruro, possa aumentare la densità dei minerali nelle ossa e la probabilità di fratture nella zona dell’anca e degli arti inferiori.
    • Finora i risultati della ricerca sono stati contrastanti. Alcuni studi clinici condotti con il fluoro per il trattamento dell’osteoporosi negli adulti anziani e test sugli animali suggeriscono che l’esposizione al fluoro indebolisce le ossa. Sono ancora in corso ulteriori ricerche per determinare con precisione gli effetti dannosi dell’uso del fluoro.
    • Un’altra preoccupazione riguarda gli effetti del fluoro sui denti dei nostri bambini. Si dice che la fluorosi, una condizione estetica che crea striature bianche sui denti, colpisca i bambini piccoli esposti a una quantità eccessiva di fluoro.
    • Questa condizione inizia a svilupparsi quando i denti sono ancora sotto le gengive. I bambini di età inferiore agli 8 anni sono i più esposti a questa condizione, poiché i denti permanenti si stanno ancora formando, ma la condizione può durare fino all’età adulta.
    • La maggior parte dei casi di fluorosi è lieve; solo meno dell’1% dei casi è considerato grave. La fluorosi non è una malattia, ma il modo in cui appare sui denti può allarmare genitori e bambini.
    • È stato inoltre riscontrato che il fluoro interferisce con la salute della tiroide. Studi recenti hanno scoperto che alcune persone che ingeriscono quantità di fluoro superiori alla norma possono sviluppare ipotiroidismo, un disturbo comune in cui la tiroide non produce abbastanza ormoni tiroidei.
    • Conosciuta anche come malattia della tiroide sottoattiva, questa patologia ha una probabilità di insorgenza del 30% maggiore nelle persone che consumano acqua di rubinetto fluorata e usano insieme dentifrici fluorati.
    • I pazienti affetti da questa patologia possono accusare affaticamento, dolori muscolari e articolari, disturbi mestruali e altro ancora.
    • Sebbene l’esposizione al fluoro possa comportare rischi evidenti, le ricerche in materia non sono conclusive. Non è ancora chiaro quali tipi di fluoro possano causare ciascuno di questi disturbi. Inoltre, scienziati e ricercatori devono ancora scoprire se l’età e altre condizioni fisiche giochino un ruolo nella risposta del nostro corpo al fluoro.
    • Detto questo, è comprensibile che alcune persone siano preoccupate per l’etica dell’aggiunta di fluoro ai prodotti di consumo quotidiano e alle forniture di acqua. Con ulteriori ricerche, potremo tutti, comprendere meglio il legame tra il fluoro e i disturbi fisici.
come scegliere il miglior dentifricio senza fluoro

Lo sapevi che: l’abrasione dentale potrebbe danneggiare ulteriormente lo smalto e aumentare la sensibilità. Parla con il tuo medico dentista prima di passare al dentifricio naturale.

Dentifrici senza fluoro | domande frequenti FAQ

D. A cosa serve il fluoro nei dentifrici?

R. L’importanza del fluoro nei dentifrici è qualcosa di fondamentale: questo minerale, infatti, a prevenire le infezioni dentali (prime fra tutte la carie), rallentando la distruzione dello smalto dentale ed incentivando nel contempo la sua rimineralizzazione.

D. A cosa fa male il fluoro?

R. L’assunzione di dosi eccessive può portare anche a fluorosi scheletrica, un indurimento anomalo delle ossa associato a dolori e rigidità delle articolazioni, debolezza, danni al sistema nervoso e paralisi.

D. Che dentifricio usare per i bimbi?

R. Come quanto riportato, analizzando le recensioni dei prodotti, questi sono i 5 migliori da utilizzare nella pratica di igiene dentale dei bambini:

D. Come lavare i denti se non si ha il dentifricio?

R. Per lavarti i denti in assenza di un dentifricio senza fluoro o uno normale, potresti utilizzare il bicarbonato di sodio, basterà immergere lo spazzolino, bagnarlo leggermente e poi strofinare sui denti. È valido anche utilizzare una mistura di acqua tiepida e sale grosso da usare al posto del dentifricio stesso.

D. Come funziona biorepair?

R. Biorepair dentifricio contiene cristalli di idrossiapatite biomimetica che sono addizionati con specifici probiotici dall’azione innovativa. Questi cristalli riescono a riparare lo smalto dei denti e a proteggere la placca gengivale prevenendo tanto le infiammazioni quanto il sanguinamento gengivale.

D. Cosa è il peribioma?

R. Il peribioma è un integratore alimentare di 3 miliardi di probiotici vivi selezionati, per l’equilibrio del microbiota orale, e vitamina c per gengive sane e forti.

D. Quando iniziare a usare il dentifricio?

R. Le ultime linee guida del Ministero della salute in tema di prevenzione della carie consigliano l’uso di un dentifricio con 1.000 ppm (parti per milione) di fluoro già a partire dai 6 mesi, o comunque da quando spuntano i primi dentini da latte. Dai 6 ai 12 anni si passa a 1.400 ppm, e dai 12 anni in su a 1.450 ppm.

Dentifricio senza fluoro | conclusioni …

Molti di noi cercano già di riempire le case con alimenti biologici e prodotti per la cura della pelle naturale, quindi perché non fare lo stesso per i nostri denti? Passare ad un dentifricio senza fluoro e naturale significa meno sostanze chimiche e additivi e più sbiancanti naturali e oli essenziali per l’alito fresco di menta.

In questo articolo ho cercato di mettere in evidenza i prodotti di questo tipo, naturali e privi di fluoro che possono mantenere te e la tua famiglia libera dalla carie e igienicamente ok per tutto il giorno. Che tu abbia un bambino esigente o gengive sensibili, questo dentifricio senza fluoro, può risolvere i tuoi problemi ed esigenze di questa natura.

A fine lavaggio denti, voglio chiederti di condividere questo post attraverso i canali social e commentare, per quello che è possibile qui sotto. Contribuirai a spargere la voce sull’argomento e fare in modo che più persone incomincino ad utilizzarlo per la loro igiene orale. Grazie. 🙂