I Migliori Switch Ethernet con le 10 migliori recensioni

(Ultimo aggiornamento il: 29 Maggio 2020)

Lo Switch Ethernet non è un router e serve per smistare i collegamenti di più device nello stesso posto. È una differenza abissale con la quale, spesso, molte persone si confondono. Ecco il motivo per il quale ho creato questa guida per chiarire alcuni aspetti dei migliori switch ethernet del 2021.

Classifica miglior Switch Ethernet secondo le recensioni clienti.

Ogni anno, sia i proprietari di case che le aziende diventano più dipendenti dai dispositivi elettronici. Dieci anni fa, quasi nessuno aveva sentito parlare del VoIP e i dispositivi domestici intelligenti erano ancora un luccichio negli occhi di Jeff Bezos. Oggi sembra che tutti abbiano Alexa o Siri sul bancone della cucina.

Le aziende utilizzano le reti per controllare qualsiasi cosa, dalle telecamere di sicurezza all’illuminazione, ai videocitofoni.

Se il tuo attuale switch Ethernet è troppo vecchio, troppo lento o non ha porte sufficienti per le tue esigenze: sei nel posto giusto.

Stiamo per esaminare i 10 switch Ethernet più venduti per recensioni. Parleremo dei pro e dei contro di ciascuno e spiegheremo cosa possono fare per migliorare la tua rete locale.

Il miglior switch Ethernet – Panoramica

Quando si acquista uno switch Ethernet, il fattore più importante è quante porte ha. Se hai assolutamente bisogno di 16 porte, anche il miglior switch gigabit al mondo non farà molto bene se ha solo 8 porte. Detto questo, ci sono molti altri fattori che dovresti considerare, tra cui la velocità dello switch, se fornisce alimentazione tramite Ethernet e che tipo di opzioni di gestione hai.

Più avanti, abbiamo elencato i best seller per switch Ethernet che abbiamo esaminato. Tutti questi ottengono alti voti dagli utenti attuali e tutti sono attualmente disponibili.

Molti di questi switch ti consentono di connetterti a macchine moderne e veloci pur fornendo supporto legacy. Siamo stati anche sorpresi di scoprire che tutti hanno incluso auto-MDI / MDI-X, il che è un bel cambiamento rispetto ai giorni – non troppo tempo fa – quando i cavi crossover erano abbastanza comuni. Una cosa bella di questo cambiamento è che puoi mescolare e abbinare gli standard senza troppe storie.

Come abbiamo classificato i migliori Switch Ethernet

In queste recensioni imparerai i dettagli di ogni prodotto. Parleremo di velocità, compatibilità con altri dispositivi e di eventuali accessori con cui viene fornito l’interruttore. Se stai cercando una recensione di switch gigabit, non preoccuparti. 9 dei nostri 10 switch supportano Gigabit Ethernet.

Tieni presente che stiamo parlando di switch in questo articolo, non di router. È necessario un router per connettersi da una rete all’altra, ad esempio per connettere la casa o l’azienda a Internet. Uno switch, d’altra parte, viene utilizzato per connettere dispositivi all’interno della stessa rete. Forniscono più porte per più dispositivi, ma dovrai comunque collegarli a un router se desideri che la tua rete locale si connetta a Internet.

Prodotto Consigliato:
Zyxel 8-Port Desktop Gigabit Ethernet Switch - custodia metallica, Garanzia a Vita [GS108B]
  • Design compatto e robusto con un'alternativa a parete
  • Lo streaming multimediale è reso più semplice dalla connessione Gigabit del GS-108S v2 di Zyxel
  • Goditi il gioco e lo streaming multimediale attraverso le porte QoS con priorità a 3 livelli

Guida all’acquisto del tuo switch Ethernet

Ora che abbiamo visto alcuni dei migliori switch Ethernet sul mercato, esaminiamo le funzionalità che dovresti cercare. Questo elenco non è esaustivo. Potresti aver bisogno di funzionalità diverse a seconda della tua applicazione. Tuttavia, queste sono le cose più importanti da tenere a mente.

Come minimo, ti consigliamo uno switch Ethernet che supporti Fast Ethernet (100 Mbps). Ne vorrai anche uno con AUTO-MDI / MDI-X, a meno che non ti piaccia sprecare le porte sui cavi crossover. Uno switch plug-and-play non gestito sarà utile in quasi tutte le circostanze e avrai bisogno di full duplex per connessioni più veloci.

“Anche se hai solo pochi dispositivi collegati, una dimensione del buffer di 1 MB dovrebbe essere considerata il minimo assoluto.”
Se stai cercando prestazioni migliori, ci sono più funzioni che vorrai cercare. Uno switch Gigabit Ethernet consente velocità più elevate e Power Over Ethernet consente di utilizzare una più ampia varietà di dispositivi. Gli switch gestiti offrono un maggiore controllo e uno switch con modalità half duplex disponibile sarà compatibile con l’hardware precedente. Un buffer più grande (oltre 4 MB) e funzionalità di monitoraggio possono anche essere aggiornamenti significativi.

Internet veloce

Per essere utile per i dispositivi moderni, uno switch dovrà supportare Fast Ethernet, il che significa una velocità di 100 Mbps. Tutti gli switch che abbiamo esaminato soddisfano questo requisito, così come qualsiasi switch moderno. Se lo switch che stai guardando supporta solo 10 Mbps, è un oggetto antico. Comprarlo avrebbe lo stesso senso dell’acquisto di un computer con Windows 3.1.

100 Mbps è abbastanza veloce per lo streaming di video a definizione standard, e-mail, ascolto di musica e molte altre funzioni “di base” che potresti eseguire online. Tuttavia, ciò può iniziare a sfaldarsi se si utilizzano più dispositivi contemporaneamente tramite lo stesso switch, poiché la connessione al router o all’hub sarà limitata dallo stesso limite di 100 Mbps.

Ovviamente, se stai utilizzando la tua rete locale per applicazioni relativamente poco richieste come la posta elettronica o la semplice archiviazione di documenti, uno switch Ethernet veloce potrebbe essere abbastanza. Se stai facendo qualcosa di più impegnativo, però, avrai bisogno di uno switch Gigabit Ethernet.

Auto-MDI / MDI-X

MDI e MDI-X sono due standard diversi per l’invio e la ricezione di dati su Ethernet. Senza avvicinarsi troppo alle specifiche, questi due standard utilizzano pin diversi sul connettore del cavo per scopi diversi. Ad esempio, alcuni dei pin utilizzati per l’invio di dati in MDI vengono utilizzati per la ricezione di dati in MDI-X.

Gli switch precedenti richiedevano coppie di cavi crossover per collegarsi tra loro se utilizzavano standard diversi. Per collegare uno switch MDI A a uno switch MDI-X B, è necessario collegare un cavo da una porta di trasmissione sullo switch A a una porta di ricezione sullo switch B e un altro cavo da una porta di trasmissione sullo switch B a una porta di ricezione su Switch A.

Gli switch Auto-MDI / MDI-X rileveranno automaticamente a quale tipo di dispositivo sono collegati e cambieranno gli standard di conseguenza. Questo non solo ti fa risparmiare tempo e cavi, ma lascia anche più porte disponibili sul tuo switch. Ogni switch che abbiamo esaminato supporta Auto-MDI / MDI-X.

Switch non gestiti

Uno switch non gestito, o switch plug-and-play, è uno switch Ethernet che non richiede alcuna configurazione. Come un mouse USB standard o un set di altoparlanti desktop, basta collegarlo e funziona. Alcuni utenti potrebbero desiderare – o addirittura aver bisogno – di uno switch gestito. Ne parleremo tra poco e molti degli switch che abbiamo esaminato hanno opzioni di gestione.

Tuttavia, per la maggior parte delle applicazioni, vorrai uno switch non gestito. Anche se hai bisogno di funzionalità di gestione come la gestione del traffico o il monitoraggio remoto, probabilmente vorrai configurarle in un secondo momento. L’installazione è più semplice e veloce se lo switch non è gestito per impostazione predefinita, poiché è possibile almeno verificare che la configurazione di rete funzioni prima di iniziare a modificare le impostazioni.

Per questo motivo, tutti gli switch che abbiamo esaminato sono plug-and-play.

Se trovi uno switch che funziona solo come switch gestito, considera le tue esigenze. A meno che tu non sia un professionista IT esperto, probabilmente dovresti acquistare uno switch plug-and-play.

Full Duplex

Tutti i dispositivi moderni sono progettati per utilizzare connessioni full duplex. Ciò significa che il cavo sta inviando dati in entrambe le direzioni contemporaneamente. Questo è più del doppio rispetto a una vecchia connessione half duplex. Poiché questo è lo standard da molti anni, non vedrai alcun interruttore moderno che funzioni solo in modalità half duplex.

Detto questo, a seconda delle tue esatte esigenze, potresti anche voler utilizzare la modalità half duplex. Ne parleremo tra poco, ma questo è sempre e solo il caso degli utenti aziendali. Se stai configurando una rete domestica, il full duplex farà tutto il necessario senza aggiungere costi aggiuntivi al tuo switch.

Prodotto Consigliato:
Tenda Switch Ethernet Desktop S108, 8 Porte RJ45 10/100 Mbps (Auto MDI/MDIX), Plug & Play con i Fori per Appendere a Parete con indicatore LED
  • Le porte RJ45 di negoziazione automatica 8 * 10/100 Mbps ottengono la connessione più veloce possibile
  • 8 * indicatori LED mostranoSupporta 10/100 M full duplex e half duplex lo stato della connessione
  • Plug-and-play senza configurazione
  • Supporta installazione a parete e desktop

Dimensione buffer di almeno 1 MB

Dal momento che uno switch può solo inviare e ricevere così tanti dati contemporaneamente, può essere strozzato durante i periodi di alta attività di rete. Questo non succede sempre quando ci si potrebbe aspettare. Ad esempio, può succedere alle 2 del mattino se tutti i PC del tuo ufficio iniziano a scaricare gli aggiornamenti di Windows contemporaneamente.

Per mantenere le cose nel modo più fluido possibile, gli switch dispongono di piccoli buffer di memoria in cui possono archiviare temporaneamente i dati prima di inviarli. Maggiore è questo buffer, maggiore è la congestione che possono gestire prima di iniziare a rifiutare i pacchetti. Il rifiuto dei pacchetti può causare ritardi nei download e persino rallentare i dispositivi costringendoli a inviare nuovamente i dati.

Sebbene le esigenze di tutti siano diverse, ti consigliamo di acquistare uno switch con almeno un buffer da 1 MB. Questo sarà sufficiente per la maggior parte delle persone, ma può ancora essere insufficiente per reti più grandi.

interruttore ethernet

Gigabit Ethernet, ovvero Ethernet che supporta velocità fino a 1024 Mbps, è disponibile dal 1999. Inizialmente, veniva utilizzato solo per applicazioni commerciali pesanti, ma come per tutte le cose tecnologiche, i prezzi sono diminuiti considerevolmente nel corso degli anni. Con la caduta dei prezzi, sempre più persone hanno potuto permettersi velocità Gigabit. Dal 2010, la maggior parte dei dispositivi consumer supporta Gigabit Ethernet.

Tutti gli switch tranne uno che abbiamo recensito supportano Gigabit Ethernet e raccomandiamo uno switch Gigabit per la maggior parte degli utenti. A rigor di termini, non sarà necessario per la maggior parte degli usi quotidiani, ma è necessario se nella tua casa hai più di un dispositivo di streaming o se hai una rete aziendale che copre più di un piccolo ufficio.

“Anche se per il momento riesci a cavartela con Fast Ethernet, tieni presente che i dispositivi connessi stanno diventando sempre più veloci. Ciò che è abbastanza buono oggi potrebbe non essere abbastanza buono in pochi anni. Per questo motivo, uno switch Gigabit Ethernet sarà utile per molto più a lungo di uno switch Fast Ethernet. “

Power Over Ethernet

Power Over Internet (POE), significa utilizzare un cavo Ethernet non solo per il traffico di rete, ma anche per l’alimentazione elettrica. La necessità o meno di questa funzione dipende interamente dal tipo di dispositivi collegati alla rete. Il POE non è necessario per PC, laptop, sistemi di gioco o per qualsiasi altro dispositivo dotato di un proprio cavo di alimentazione.

D’altra parte, avrai bisogno di POE per far funzionare telecamere IP, telefoni VoIP, molti controller industriali, alcuni punti di accesso wireless e piccoli switch Ethernet remoti che non hanno i propri cavi di alimentazione. Avrai anche bisogno di POE per molti gadget per la casa intelligente. Questi includono citofoni, sistemi di accesso senza chiave, controlli di illuminazione intelligenti e altoparlanti per pubblico indirizzo Ethernet.

Switch gestiti

Abbiamo già discusso di sistemi non gestiti e del perché è importante disporre di un interruttore plug-and-play. Ma supponiamo che tu abbia configurato la tua rete e che tu abbia bisogno di un maggiore controllo. Che cosa puoi fare con le impostazioni di gestione della rete del tuo switch? Le tue esatte capacità differiranno da modello a modello, ma praticamente tutti gli switch gestiti ti permetteranno di impostare dati e limiti di velocità su singoli dispositivi, oltre a dare la priorità a determinati tipi di traffico o fonti.

Ad esempio, potresti avere uno switch a 8 porte nel tuo ufficio. Alle porte 1-7 sono collegati PC, mentre alla porta 8 è collegato un altro switch a 8 porte, che a sua volta ha 8 PC collegati. In questo caso, avresti sette PC ciascuno con la propria porta, con altri 8 PC che condividono effettivamente l’ottava porta. Per mantenere la velocità di tutti il ​​più alta possibile, si dovrebbe dare la priorità al traffico dalla porta 8 in modo che quegli utenti non vengano colli di bottiglia.

Full e Half Duplex

Abbiamo già parlato dei vantaggi del full duplex, quindi potresti chiederti perché qualcuno vorrebbe usare un tipo di connessione più vecchio e più lento. Il motivo è perché alcuni dispositivi meno recenti sono in grado solo di connessioni half duplex. Se si collega uno di questi dispositivi a uno switch che funziona solo in modalità full duplex, lo switch proverà a inviare segnali in entrambi i modi contemporaneamente. Poiché i dispositivi half duplex possono inviare solo un modo alla volta, i segnali si scontrano lungo il percorso e si perdono. Questo, a sua volta, causerà una connessione errata al dispositivo.

I proprietari di case non devono preoccuparsene, ma è una preoccupazione comune per le aziende. Un vecchio sistema di telecamere di sicurezza half duplex, ad esempio, può costare migliaia di dollari per la sostituzione. In questo caso, è molto più economico eseguire quella porta sullo switch in modalità half duplex invece di sostituire l’intero sistema.

Nota che questo non è un caso di / o. Gli switch half duplex che abbiamo esaminato funzioneranno tutti in modalità full duplex quando possibile. Avere l’opzione half duplex ti dà solo più compatibilità con l’hardware legacy.

Dimensione buffer di almeno 4 MB

Mentre le piccole famiglie o le aziende a basso traffico andranno bene con un buffer da 1 MB, gli uffici più grandi o le case con più dispositivi di streaming avranno bisogno di un buffer più grande. I buffer su switch moderni possono avere dimensioni pari a 16 MB, quindi un 4 MB non è poi così grande. Detto questo, sarà sufficiente per quasi tutti.

Un’eccezione a questo sarebbe gli utenti industriali. In questi casi, un singolo pacchetto rilasciato potrebbe causare un errore in una linea di produzione. È molto più costoso di uno switch di rete migliore. Le grandi reti residenziali, come condomini o dormitori, possono anche beneficiare di un buffer più ampio a causa del volume di traffico su questi tipi di reti.

Switch ethernet: Funzionalità di monitoraggio

Non tutti vogliono o devono monitorare il traffico sulla propria rete. Detto questo, le funzionalità di monitoraggio possono essere utili per le aziende per tenere sotto controllo l’utilizzo di Internet dei propri dipendenti. È anche utile per le persone che gestiscono grandi reti residenziali che desiderano identificare gli utenti che utilizzano le loro connessioni per la pirateria.

Conclusioni …

Quando molte persone acquistano uno switch Ethernet, la loro prima considerazione è quante porte ha o che di che marca è. Non stiamo dicendo che queste cose non sono importanti – lo sono – ma possono oscurare molte delle altre caratteristiche di cui abbiamo discusso. Ancora una volta, la durata è buona, ma a meno che tu non sia in una zona di guerra, saresti meglio servito per mantenere la tua attrezzatura sicura all’inizio piuttosto che acquistando un interruttore antiproiettile.

Abbiamo parlato dell’importanza della velocità, connessioni Auto-MDI / MDI-X, switch gestiti e non gestiti, switch full e half duplex, dimensioni del buffer e requisiti di alimentazione. E, naturalmente, abbiamo esaminato in dettaglio le migliori scelte per il miglior switch Ethernet in base alle recensioni.

Sia che tu stia acquistando per te o per una società, sia che tu abbia una o cento persone sulla tua rete, speriamo che tu abbia imparato che uno switch Ethernet è molto più di una semplice scatola intercambiabile. È un equipaggiamento complesso. Tenendo a mente tutti i nostri suggerimenti, riteniamo che prenderai una migliore decisione di acquisto. Come sempre, se pensi che ci sia sfuggito qualcosa, faccelo sapere nei commenti!