bonus bici come richiederlo | come, chi, quanto e quando?

da | Ultimo aggiornamento 01-03-2022 | Ciclismo e Mezzi Elettrici

Bonus Bici e Bicicletta 2020: come, chi, quanto e quando

Ma prima… perché dovresti fidarti delle mie recensioni?

Su OpinioniProdotto.it, passo la maggior parte del tempo a ricercare, analizzare e, spesso anche a testare prodotti. Tutto questo per segnalarti le migliori scelte che puoi fare durante i tuoi acquisti. Il mio guadagno? Lo ricevo solo se acquisti un prodotto attraverso i link indicati, ma a te non costa nulla! Quindi perché non seguire i consigli e trovare, in un batter d’occhio il meglio per le tue richieste? Per saperne di più

 

Indice dei contenuti

Bonus bici come richiederlo: scopri come attivare il tuo incentivo in arrivo per l’acquisto dei mezzi a due ruote (escluso quelli a motore a scoppio), elettrici e non, compreso i monopattini. Vediamo chi può usufruirne, tutte le condizioni e quanto vale in soldoni.

Bonus bici e bicicletta 2022: guida come richiedere bonus bici

È in fase di arrivo il bonus bici e bicicletta 2022. Sono stati stanziati 125 milioni di euro per bici tradizionali, per le elettriche sia le fat bike che le bici da corsa e soprattutto per i monopattini. Gli aventi diritto, che sono stati indicati nei soli residenti in aree metropolitane con più di 50 mila abitanti, potranno farne richiesta senza limitazioni di reddito.

Come richiedere il bonus bici e bicicletta 2022?

La richiesta del bonus bici e bicicletta passa attraverso l’approvazione del decreto rilancio (l’ex decreto aprile, poi diventato maggio speriamo ultimo nome) e si concretizza in un bonus non superiore ai 500 € che si potrà richiedere in due modi. Al rivenditore che applicherà lo sconto durante la fase di contrattazione, oppure direttamente tramite rimborso fiscale come per le ristrutturazioni edilizie. La retroattività dovrebbe essere confermata dal 4 maggio, ma qui non ancora siamo alla fase finale.

bonus bici come richiederlo

Chi può fare richiesta del bonus bici e bicicletta?

In teoria, come detto prima, tutti i cittadini italiani che risiedono in un’area metropolitana con almeno 50 mila abitanti. Questo bonus è svincolato da parametri di reddito, quindi, con il solo limite di numero di residenti. Sicuramente questo bonus sarà proporzionale alla spesa sostenuta per l’acquisto del nuovo mezzo di trasporto. Vale a dire che se acquisto una bicicletta a pedalata assistita da 600 € non riceverò sicuramente una detrazione di 500 €, ma sarà una percentuale fissa in base alla spesa sostenuta.

Ma quali tipologie di biciclette possono accedere al bonus?

Andiamo a vedere le tipologie di biciclette per le quali è possibile richiedere il bonus in oggetto. Tutto secondo quanto indicato dal Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti.

Biciclette classiche

Tutte le biciclette classiche, ovvero tutti quei mezzi di trasporto personali a due ruote senza motore ne elettrico ne a scoppio. La classica bici che si utilizza tutti i giorni, quella legata ai tempi passati, no pedalata assistita e niente elettronica. Questa tipologia incarna la concezione primordiale del termine bicicletta. Totalmente ecologica va avanti solo se pedali, ricordalo. Questa è la regina del bonus bici e bicicletta.

Biciclette elettriche

Le biciclette elettriche, sono le ultime novità (o quasi) nel mondo del cycling. Questi mezzi di trasporto sono normalissime biciclette che montano una batteria ed un motore elettrico. In verità si trasformano in veri e propri mezzi elettrici che possono farci percorrere molti chilometri rispetto alle normali biciclette, senza fare alcuno sforzo. Per il momento, come da precisazione del Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti, queste non necessitano di bollo ed assicurazione. Io farei sempre una copertura assicurativa personale, non si sa mai. D’obbligo il casco e le protezioni. La sicurezza prima di tutto.

Biciclette a pedalata assistita

Così come indicato da Wikipedia, “La bicicletta a pedalata assistita è una bici alla cui azione propulsiva umana si aggiunge quella di un motore”. Questa configurazione è dapprima molto silenziosa e si presta all’utilizzo in città. In secondo luogo non inquina ed è facile fare molti chilometri senza muovere un pedale. Addirittura i modelli più costosi, come le mountain bike, arrivano a percorrere fino a 150 km (con batterie al litio) usando un piccolo trucchetto. La pedalata viene “assistita” dal motore elettrico riducendo lo sforzo e compensando l’utilizzo della batteria stessa.

Biciclette pieghevoli

Una bicicletta pieghevole, te lo dice il nome stesso. È un concentrato di tecnologia ed innovazione. Una normale bicicletta che può essere anche elettrica, ma pieghevole a metà. In questo modo potrai trasportarla in qualunque posto tu voglia, dentro la tua macchina senza occupare tanto spazio. Anche questa tipologia di bicicletta rientra nel bonus bici e biciclette.

Veicoli per la mobilità personale elettrici

Cosa sono gli scooter elettrici 4 ruote per disabili? Questi mezzi di trasporto completamente elettrici si utilizzano per la mobilità di persone diversamente abili. Come facilmente ipotizzabile anche questi rientrano nel bonus bici e bicicletta. Probabilmente con incentivi anche maggiorati. Ti consiglio di visitare questa pagina per conoscere gli sviluppi successivi a questo periodo di transizione.

Monopattini

Il monopattino classico è un veicolo a due o più ruote. Il suo movimento è determinato dalla spinta “manuale” di chi vi è sopra. È costituito da una tavola orizzontale sulla quale sono montate le ruote. Una di queste è collegata ad un manubrio utilizzato per cambiare direzione. Trova posto anche un freno che si aziona premendo uno dei due piedi sopra la ruota posteriore, coperta da una protezione. Questa prima versione non prevede l’utilizzo di un motore di spinta di qualsiasi tipo e natura (se non quello umano).

Monopattini elettrici

A differenza del monopattino classico, il monopattino elettrico ha in più la spinta elettrica che viene assicurata da un motore. Questo è alimentato da una batteria al litio molto potente. Questi mezzi di trasporto elettrici sono la vera novità degli ultimi anni. Moltissime case produttrici si sono sforzate e continuamente investono in questi piccoli mezzi elettrici. Gli ultimi arrivati sono un concentrato di tecnologia davvero impressionante. Dalla durata della batteria, ai sistemi di posizionamento integrati, sistemi di frenata quasi motociclistici. Raggiungono velocità elevate anche se ora la normativa ha messo un limite massimo di 25 km. Quasi 50 km di autonomia, telai in alluminio e carico massimo fino a 100kg. Insomma se non hai problemi a viaggiare su un monopattino elettrico questo è il tuo mezzo metropolitano.

come richiedere bonus bici per questo anno

Qui il bonus bici e bicicletta è alla massima espressione.

Richiedere bonus bici | domande frequenti FAQ

D. Chi ha diritto al bonus bici?

R. A quanto indicato e previsto dal regolamento, il bonus bici 2022 spettava ai cittadini maggiorenni, residenti in uno dei Comuni con più di 50.000 abitanti, nei capoluoghi di Regione, provincia o nelle città metropolitane.

D. Come ottenere rimborso bonus bici?

R. Bonus bici 2022: come richiederlo su Buonomobilita.it del ministero Ambiente. Dalla data indicata bisogna farne richiesta tramite una piattaforma del ministero dell’Ambiente.

D. Come scaricare il bonus bicicletta?

R. L’istanza per questo contributo può essere inviata esclusivamente con modalità telematiche, direttamente dal contribuente oppure da un soggetto incaricato della trasmissione delle dichiarazioni, come i vari CAF o Patronati.

D. Come richiedere bonus biciclette elettriche?

R. Per richiedere il bonus bici 2022 occorre dare comunicazione all’Agenzia delle Entrate dell’esatto ammontare delle spese sostenute e il credito d’imposta richiesto. Per fornire questi dettagli è stato reso disponibile un modello di domanda che deve essere inviato online alla stessa agenzia.

D. Dove comprare bici elettrica con bonus?

R. Praticamente dove vuoi, basta avere un regolare scontrino o fattura e dimostrare di averla pagata. Quindi sempre meglio farlo in modo elettronico, generalmente con una carta di credito, in modo tale da avere tracciato il pagamento.

D. Quando torna bonus bicicletta?

R. In questo anno, non si tratta più di uno sconto in fattura o effettuato al momento dell’acquisto. Per usufruire di questo incentivo bisogna prima acquistare e pagare tutto il mezzo e poi fare richiesta all’Agenzia delle Entrate come indicato prima.

Bonus bici come richiederlo | conclusioni …

Qualunque sia il tuo nuovo mezzo di trasporto “eco friendly”, l’acquisto, con il bonus bici e bicicletta 2022, sarà sicuramente meno pesante. Che ti venga fatto uno sconto ulteriore in fase di contrattazione, oppure fornito come sgravio fiscale in detrazione, sicuramente ne trarrai un notevole beneficio.

In questo articolo ho cercato di trovare i migliori mezzi a due ruote che possono ben usufruire di questo bonus. In conclusione nella parte superiore trovi i migliori, i top e best seller della categoria. Se posso chiederti di condividere questo post e di commentare se hai qualcosa da farmi notare o da chiedere. Grazie della tua preziosa collaborazione. 🙂