Bici da Corsa: migliori top 10 guida acqisto facile

Vai veloce, fai strada e vai comodo con queste top 10 migliori Bici da Corsa del 2021. In questo articolo andiamo a vedere come, dove e con quali caratteristiche devi confrontare le tue scelte prima di acquistare la tua bici da corsa.

Classifica migliore Bici da Corsa secondo le recensioni clienti.

Nell’ultimo anno abbiamo valutato più di 100 tra le migliori bici da corsa, dalle scelte economiche alle superbike in carbonio completamente personalizzate. Trovato biciclette da strada per meno di € 1.000 ed alcune eccellenti con freno a disco per circa € 1.500, bannato solo pochi anni fa. Abbiamo anche scoperto che alcune delle migliori bici da strada mai costruite sono disponibili adesso in molti negozi.

Cosa intendi con “Bici da Corsa?”

Ogni bici su una strada è una bici da strada, ma questa carrellata si concentra sulla ricerca e prova delle migliori biciclette da corsa. Queste Potrebbero essere classificate come bici da corsa o endurance, ma sono pensate per la tradizionale esperienza di guida su strada. Strade più fluide e velocità più elevate con un peso ridotto, un’elevata rigidità e conformità verticale.

Questo stile di bici di solito rinuncia a dettagli che aumentano la versatilità come supporti per rack e parafanghi. Ma spesso avrà le ultime caratteristiche orientate alle prestazioni e tecnologie. Come la sagomatura del tubo aerodinamico per tagliare il vento, e barra, attacco e reggisella integrati per peso, rigidità , aerodinamica ed estetica.

Alcune delle tendenze più recenti in questa categoria sono i freni a disco. Questi non solo hanno reso la fermata più sicura, ma hanno anche migliorato il gioco degli pneumatici sulla maggior parte dei modelli. Cosí i ciclisti possono godere di alcuni vantaggi. Più comfort, più trazione e in molte situazioni, maggiore efficienza di rotolamento – di pneumatici più larghi e a bassa pressione.

Freni a disco bici da corsa.

Ciò che è iniziato con una prova circa quattro anni fa è ora realtà totale: i freni a disco. Sempre più spesso vediamo le bici da corsa equipaggiate solo con freni a disco (il nuovo Cervelo S5 ne è un esempio). E prova a trovare una nuova bici da strada stile endurance che non abbia freni a disco.

Ora, tutti i guai che i freni a disco di vecchia generazione procuravano, sono totalmente scomparsi. Infatti, problemi come peso aggiuntivo, una corsa più dura, penalità aerodinamiche, rumore, si sono evoluti e totalmente risolti.

Ciò significa che, per la maggior parte, tutto ciò che ottieni sono i vantaggi dei freni a disco. Un migliore controllo, prestazioni più costanti, migliori prestazioni in condizioni avverse. Inoltre minori problemi di cerchione, camera d’aria e pneumatici indotti dal calore dei freni e senza inconvenienti. E questo prima di coprire un altro enorme vantaggio dei freni a disco …

Scivolamento dei pneumatici.

I freni al cerchione rappresentavano un significativo punto di presa. Inoltre limitavano la maggior parte delle moderne bici da strada a pneumatici di larghezza pari o inferiore a circa 28 mm. Questo perché la maggior parte delle moderne bici da corsa non utilizzava freni a medio o lungo raggio. Ma utilizzava un freno a corto raggio più leggero e rigido. Usando i freni a disco, questo punto di presa viene rimosso. Stiamo assistendo a uno spazio di gomma superiore a 32 mm anche sulle bici da strada più orientate alla gara come la Specialized Venge. Con molte bici da strada con freno a disco in grado di montare pneumatici di oltre 35 mm.

Gli pneumatici larghi offrono maggiore comfort, una migliore trazione e rotolano più velocemente rispetto agli pneumatici più stretti in alcune situazioni. Sono anche più sicuri in alcuni casi: immagina di non sfrecciare su ogni piccola buca e macchia di ghiaia, ma semplicemente di rotolarci sopra. Questo è ciò che possono fare le grandi gomme.

Aerodinamica bici da corsa.

È raro che qualsiasi “oggetto” che viaggia su strada non abbia almeno una messa a punto aerodinamica. Il pilota – e la sua posizione di guida – sarà sempre la principale fonte di resistenza aerodinamica. Ma i materiali moderni e il design assistito dal computer hanno permesso ai progettisti di aggiungere velocità libera sotto forma di aerodinamica migliorata con pochi inconvenienti.

Ma ci sono alcune bici da strada progettate per essere il più aerodinamiche possibile. Bici come Specialized Venge, Trek Madone, Felt AR e Cannondale SystemSix sono il prodotto di migliaia di ore di modellazione al computer. Messa a punto aerodinamica sia in un ambiente virtuale che in una galleria del vento. L’obiettivo è quello di spingere fuori dalla bici ogni minima velocità libera possibile, pur mantenendo le proprietà richieste da una buona bici da corsa. Queste sono :elevata rigidità, peso ridotto e qualche considerazione per il comfort del ciclista.

Di fronte alla bici da strada aerodinamica si trova la bici da rigidità a peso (bici da arrampicata AKA). Queste bici rinunciano a una forte ottimizzazione aerodinamica nella ricerca di un telaio il più leggero e rigido possibile. Ciò non significa che siano progettati senza riguardo per l’aerodinamica: lo Specialized Tarmac, il Canyon Ultimate CF SLX e il Cervelo R5 sono tutte bici ottimizzate per il rapporto rigidità e peso del killer, ma tutte riescono a intrufolarsi in piccole modifiche aerodinamiche. Le bici da arrampicata sono di solito le bici da corsa più leggere, più vivaci e più lisce e di solito si sentono più veloci di una bici da strada anche se, nella maggior parte dei casi, sono in realtà più lente.

Integrazione

Che si tratti di aerodinamica, rigidità in termini di peso, comfort o semplicemente stile, l’integrazione di quelli che erano standardizzati e pronti all’uso è una tendenza degna di nota. È degno di nota perché può elevare le prestazioni o l’estetica della bici, ma può anche cambiare lo stelo, il reggisella o il manubrio, o trovare qualche altra piccola parte per la riparazione o la sostituzione, un dolore enorme nel sedere. Quella bici all’avanguardia che stai bramando potrebbe essere l’apice delle prestazioni ora, ma se sei il tipo che mantiene una bici per 10 anni, potresti voler prendere in considerazione una bici con meno integrazione e meno parti proprietarie.

Materiali da costruzione

I materiali più comuni utilizzati per realizzare moderne bici da strada sono il composito in fibra di carbonio e la lega di alluminio (a volte chiamata semplicemente “lega”, il che è fonte di confusione perché anche i titani e gli acciai utilizzati per i telai delle biciclette sono leghe). Se preferisci qualcosa di meno comune, troverai anche biciclette in acciaio, titanio, legno duro, bambù e magnesio. Mentre tutti i materiali hanno qualità intrinseche, qualsiasi materiale può guidare molto bene o molto male, essere molto forte o molto fragile, a seconda di come viene utilizzato. Non comprare in miti come “tutti i telai in carbonio sono deboli” o “tutti i telai in alluminio guidano duramente”.

Scoprirai che quasi tutte le bici oltre € 2.000 saranno realizzate in composito di fibra di carbonio. Questo materiale è eccezionalmente resistente, rigido, leggero e sintonizzabile. Più di ogni altro materiale, il carbonio consente agli ingegneri del telaio di mettere a punto le aree di un telaio con attributi specifici. Il carbonio è anche più modellabile – con meno inconvenienti quando drammaticamente modellato – di qualsiasi altro materiale.

Conosci la forma del tuo fisico?

Mentre un buon installatore dovrebbe essere in grado di adattarsi a quasi tutte le bici, è utile ottenere una buona vestibilità professionale prima di investire in una nuova bici da strada. Conoscere i dettagli della tua forma può aiutare te e il venditore a restringere l’elenco delle biciclette a quelle che ti si adattano meglio. Se sei abbastanza fortunato da sentirti a tuo agio in una posizione lunga e bassa, le bici orientate alla gara ti staranno bene e sono progettate per guidare correttamente con più peso sulla ruota anteriore. Se la tua vestibilità è più eretta, una bici stile endurance con un tubo sterzo più lungo consentirà al manubrio di essere posizionato correttamente senza un grattacielo di distanziali (che può essere pericoloso), e questo stile di bici è solitamente progettato per gestire correttamente con meno peso ( rispetto a una bici da corsa) sulla ruota anteriore.

Cambio e trasmissione bici da corsa.

La maggior parte delle bici da strada che recensiamo ha una manovella con due corone (chiamate anche 2x) e 11 ruote dentate posteriori (11 velocità). Ma ci sono altre configurazioni di trasmissione.

Sotto € 1.300 è quando inizi a vedere trasmissioni che iniziano a sottrarre i denti posteriori. Il primo passo sarebbe 2×10 e mentre viaggi più in basso nella scala dei prezzi, vedrai 2×9, quindi 2×8. Con meno velocità, il salto tra ciascuno è maggiore, il che rende lo spostamento più goffo e crea cambiamenti di cadenza più drammatici.

La maggior parte delle bici da strada utilizzano i gruppi cambio Shimano. E per una buona ragione: sono fantastici e offrono il miglior cambio disponibile. All’estremità superiore dello spettro, puoi trovare biciclette con gli ultimi due pacco pignoni Campagnolo da 12 velocità. Oltre alla natura esotica delle parti offerte da questa azienda leggendaria, la cassetta a 12 velocità stringe i salti tra le marce.

SRAM è anche entrata nel gioco a 12 velocità con il suo nuovo gruppo Red eTap AXS che è ora disponibile su bici di fascia alta. Il gruppo elettronico a 12 velocità Force eTap AXS a prezzo ridotto di SRAM è una trasmissione popolare per le bici a prezzo medio. .

Un’altra trasmissione che potresti trovare è chiamata una (scritta 1x). Diventata popolare da SRAM, questa trasmissione si trova più spesso su bici da ghiaia o ciclocross, ma ci sono alcune bici da strada che usano una trasmissione 1x. Questo sistema non utilizza un cambio anteriore o un deragliatore e presenta salti più ampi tra le marce, ma può offrire la stessa gamma totale di un sistema 2x. I vantaggi di 1x sono semplicità, sicurezza della catena e aerodinamica.

Conclusioni su come scegliere la tua prossima bici da corsa.

Ogni bici in questo elenco è stata scelta in base alle recensioni ricevute da tutta la community online. Ricerche di mercato, product manager ed ingegneri per darti un’ esperienza in sella con il miglior rapporto qualità prezzo. Tutte queste bici sono state messe alla prova e scelte con cura in base al loro valore, qualità dei pezzi (la maggior parte dei quali sono stati testati separatamente), recensioni degli utenti, esperienza positiva con il marchio ed estetica generale. Queste sono le migliori bici da strada che consigliamo per corse veloci e divertenti.

Altri prodotti consigliati:

LEGGI ANCHE
Migliore MTB Elettrica pedalata assistita: cima Coppi arrivo!
articolo precedenteMigliore Brandina pieghevole: recensioni prezzi e guida acquisto
articolo successivoMigliori Lenti a Contatto Giornaliere: vedo bene, occhi riposati